Tanti auguri, Linda! Tutte le curiosità sulla stakanovista rossonera

04.04.2021 15:15 di Miriam Suppa Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Tanti auguri, Linda! Tutte le curiosità sulla stakanovista rossonera

Una stagione rossonera da incorniciare. Attualmente la squadra di mister Ganz è al secondo posto in classifica con 45 punti e in piena corsa Champions League. Tra tutte, è doveroso dedicare un tributo speciale a Linda Tucceri Cimmini, la quale oggi compie 30 anni. Quale giorno migliore se non quello del compleanno per celebrare tutti i numeri della rossonera?

Linda Tucceri Cimini, classe 1991, è l’attuale difensore del Milan Femminile e della Nazionale Italiana. Presente fin dall’inizio della fondazione del club, vanta ben 62 presenze e 6 reti nelle tre stagioni in rossonero (2018-2021).

Il Passato

Ma facciamo un passo indietro. Come succede spesso, l’amore per questo sport inizia fin da giovanissimi. È proprio il caso di Linda, la quale viene tesserata con la Lazio FC all’età di 10 anni. Con le biancocelesti, la giovane calciatrice ha l’occasione di completare la trafila e di giocare il Campionato Primavera. Nel 2007 approda a L’Aquila, squadra che all’epoca militava nella Serie B. Con le aquilane disputerà solo due stagioni (2007-2009), concludendo con 41 presenze e 3 reti. Nel 2009 l'aggiunta di un altro tassello fondamentale alla carriera di Linda. Il salto di qualità e l’arrivo al Cervia. In quell’anno la squadra gialloblu disputava la Serie A2, il secondo campionato più importante di calcio femminile italiano (l’attuale Serie B). Al termine della stagione 2009-2010 si assiste alla nascita di una nuova società: La Riviera di Romagna, nata dalla fusione tra il Cervia (dal quale erediterà il colori e la sede) e la Dinamo Ravenna. Un nuovo nome e un nuovo progetto, del quale Linda sarà ancora una volta protagonista. Nelle tre stagioni in maglia gialloblu la giovane calciatrice raggiunge non solo le 65 presenze e 6 reti, ma - last, but not least - anche la qualificazione in Serie A. Nell’estate del 2013 arriva il passaggio al Torres, società sassarese reduce dalla vittoria del settimo scudetto. In quella stagione Linda ha l’opportunità di calcare il palcoscenico europeo: la UEFA Women's Champions League. Dopo l’esperienza al Torres, durata solo un anno, nella stagione 2014-2015 trova l’accordo e ritorna a vestire la maglia gialloblu. È proprio in questa stagione che Linda raggiunge il record personale di 7 reti in 21 presenze. Nella stagione successiva, però, lascia la Riviera di Romagna per approdare al San Zaccaria.

Il Milan

Dopo aver disputato 3 stagioni con la casacca biancorossa, nell’estate del 2018 Linda Tucceri Cimini arriva al Milan Femminile. È l’anno della fondazione del club e alla guida c’è Carolina Morace. Nel corso delle tre stagioni in rossonero, la numero 27 è una delle calciatrici più impiegate: una vera stakanovista. Debutta con la maglia del Milan in Serie A il 22-09-2018, durante la prima giornata contro la Pink Bari. Anche il suo primo goal in rossonero non tarda ad arrivare: è il 24-11-2018 e Linda timbra il suo primo cartellino al 71’ di Milan - Orobica, gara terminata 3-1 per le padrone di casa. Da allora diventa una pedina fondamentale per la squadra rossonera: 62 presenze totalizzate e 6 reti complessive. Come si evince dai numeri, Linda è il classico terzino sinistro dinamico: abile in difesa, veloce sulla fascia e incisiva in fase di attacco. Nella stagione in corso è andata a segno lo scorso 10-10-2020, nel match contro l’Empoli. Non è tutto. Di fondamentale importanza è il suo contributo alla squadra di mister Ganz: sono infatti 4 gli assist totalizzati fino ad adesso nella stagione 2020-2021. Un ottimo risultato, frutto di un’evoluzione graduale e della continuità garantita in campo.

La Nazionale

Oltre ai numeri nei vari club, Linda ha collezionato numerose presenze anche in maglia azzurra. Tutto ha inizio nel 2015, anno in cui approda in nazionale maggiore. Tra i ricordi più emozionanti c’è la partecipazione alla FIFA Women’s World Cup 2019. Un punto cruciale, un’esperienza che ha consolidato ancora di più l’intero movimento femminile. Da questo torneo, le azzurre conserveranno tantissimi momenti. In particolare, se c’è una cosa che la rossonera non dimenticherà mai è la gioia del gol alla Moldavia durante la fase di Qualificazione ai Mondiali Femminili.