Marani: "Il problema del Milan è un problema che non è del Milan: l'emotività nei giudizi"

22.02.2021 22:36 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Marani: "Il problema del Milan è un problema che non è del Milan: l'emotività nei giudizi"

Matteo Marani, intervenuto a Sky Sport 24, ha parlato del momento attuale dei rossoneri, fra difficoltà e meriti della squadra: “Io penso che tutto fosse abbastanza scritto, che il Milan avesse una flessione era inevitabile; hanno cominciato prima, hanno fatto i preliminari, hanno corso più degli altri, hanno esplosività, penso alle discese di Theo Hernandez e di Leao, aveva una grande freschezza. Kessie ha fatto un campionato superlativo, chiudendo tutto e tamponando ogni angolo. CI sta una flessione. Io penso che il problema del Milan è un problema che non è del Milan, che è l’emotività nei giudizi. Siamo passati dal Milan da scudetto a far sì che in questo momento sia una squadra alla deriva… No. Io credo che la verità sia nel mezzo, servirebbe un equilibrio. Una volta i media influenzavano l’opinione pubblica, ora è il contrario. Voglio concludere dicendo che il Milan ha un ambiente molto sano, ha dei dirigenti bravissimi che sono Paolo Maldini e Ricky Massara. Hanno fatto un lavoro egregio insieme a Stefano Pioli. Sono convinto che il Milan puntellerà benissimo la situazione e che chiunque in questo momento si azzardi a dire qualcosa sul Milan a fronte della stagione che ha fatto e che sta facendo non è accettabile. Il Milan ha fatto un’impresa superiore alle aspettative, bisogna mettersi d’accordo e abbassare l’emotività, altrimenti passiamo da un mese che è la squadra più forte del campionato al mese dopo che è una squadra che non riesce ad entrare nelle prime quattro".