Corriere di Milano - Nuovo stadio, Milan e Inter chiedono chiarezza al Comune. Piano B: rispunta l'ipotesi San Donato

22.11.2019 12:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
Corriere di Milano - Nuovo stadio, Milan e Inter chiedono chiarezza al Comune. Piano B: rispunta l'ipotesi San Donato

A Milano continua a tenere banco la questione del nuovo stadio che Milan e Inter vogliono costruire insieme. I due club hanno presentato da tempo il loro progetto, ma per il Comune di Milano ci sono diversi aspetti da sistemare, in primis il destino di San Siro. A breve dovrebbe esserci un incontro tra le parti perchè ci sono parecchie cose da chiarire da una parte e dell'altra. 

SERVE PIU' CHIAREZZA - L'edizione odierna del Corriere di Milano riporta questa mattina le parole ieri a Sky di Paolo Scaroni, presidente del Milan, e di Alessandro Antonello, ad dell'Inter, il quale ha dichiarato: "Più che di condizioni rigide parlerei di punti da chiarire perché ci sono alcuni aspetti che a tutt’oggi, nonostante le risposte date dall’amministrazione comunale, non sono ancora chiare. Dalla delibera e dalle risposte ricevute dal Comune non abbiamo avuto chiarezza. Forse ne abbiamo avuta di più dall’intervista del sindaco che non dagli scambi formali tra noi e l’amministrazione". 

PIANO B - Le due società vogliono quindi maggiore chiarezza dal Comune di Milano, ma anche tempi certi: "Un mese, due mesi sono tempi ragionevoli, ma ci attendiamo un iter certo e chiaro perché abbiamo bisogno di prendere delle decisioni - ha spiegato Scaroni -. Se poi dovessimo avere dei problemi, ci faremo venire altre idee". E tra i possibili piani B di Milan e Inter è rispuntata nelle ultime ore l'idea di costruire il nuovo stadio a San Donato perché l’ipotesi Sesto San Giovanni nell’aree ex Falck comporta incognite difficili da quantificare in anticipo, ossia la bonifica dell’area. Ci sarebbe poi anche una terza opzione che al momento le due squadre preferiscono mantenere segreta.