CorSera - Coraggio ed entusiasmo: lo slogan del Milan è sempre lo stesso. Pioli e i suoi ragazzi vogliono battere anche la Juve

06.01.2021 10:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
CorSera - Coraggio ed entusiasmo: lo slogan del Milan è sempre lo stesso. Pioli e i suoi ragazzi vogliono battere anche la Juve

La crescita del Milan è passata anche da un cambio di mentalità che Stefano Pioli (e Zlatan Ibrahimovic) ha saputo dare alla sua squadra: la sua squadra può competere con tutte e soprattutto può battere chiunque, compresa la formazione che ha vinto gli ultimi nove campionato in Italia. Ieri in conferenza stampa, in vista del match di stasera contro la Juventus, il tecnico milanista è stato molto chiaro, spiegando che non firmerebbe assolutamente per il pareggio perchè l'obiettivo suo e dei suoi ragazzi è di vincere ancora e mantenere così il primo posto in classifica. 

NIENTE LIMITI - Come riporta questa mattina il Corriere della Sera, lo slogan del Milan è sempre lo stesso: coraggio ed entusiasmo. I giovani rossoneri non si vogliono porre limiti e, nonostante le tante assenze che ci saranno (Ibrahimovic, Bennacer, Saelemaekers, Tonali e Gabbia), vogliono provare a portare a casa i tre punti anche questa sera: "Siamo sulla strada giusta e non dobbiamo cambiarla, approcciare la gara pensando di farti andar bene un pareggio è il modo migliore per perdere. Cercheremo quindi come al solito di fare la partita, sapremo di dover soffrire ma l’abbiamo preparata per vincere" le parole di Pioli in conferenza stampa. 

LA RIMONTA DI LUGLIO - Il tecnico milanista ha ancora ben chiaro in mente il successo in rimonta di luglio, quando il Milan vinse 4-2 contro la Juventus a San Siro dopo essere stato sotto di due reti: "Quella partita ci deve ricordare che non è mai finita e che si può battere chiunque" ha ribadito sempre ieri l'allenatore rossonero che per il match di stasera recupera Theo Hernandez a sinistra. Il campionato è ancora lunghissimo, quindi la sfida di stasera non può essere decisiva, ma vincere ancora vorrebbe dire che il Milan può arrivare davvero fino in fondo.