Gazzetta - Leao, altra serata da top in Europa: rigore, assist e il consiglio di Maldini

15.09.2022 10:00 di Francesco Finulli   vedi letture
Gazzetta - Leao, altra serata da top in Europa: rigore, assist e il consiglio di Maldini
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Rafael Leao non è più una sorpresa. Sembrano lontane le critiche di chi gli chiedeva prima di essere determinante e poi di trovare la continuità. Nel corso dell'ultimo anno, il portoghese ha soddisfatto tutte queste richieste: leader tecnico in campo, partita dopo partita. Anche quando sembra più spento, si sa che a un certo punto può accendersi all'improvviso. Il Milan se lo gode anche dopo la prestazione di ieri sera e Maldini prova a coccolarselo.

Top

Come sottolinea la Gazzetta dello Sport questa mattina, ormai è impossibile non considerare Rafa Leao un top assoluto del suo ruolo. Un giocatore che fa parte dei grandi talenti del calcio europeo. Con la prestazione di ieri (e non solo), il portoghese ha certificato ancora una volta il suo status di campione: rigore procurato e assist perfetto sulla testa di Saelemaekers, dopo un'accelerazione delle sue. Non ha ancora trovato il gol in Champions quest'anno, ma è come se lo avesse fatto partecipando a tre delle quattro reti messe a segno dal Milan. Non è da sottovalutare che la prestazione di ieri, arriva dopo il rosso di Marassi, non un'espulsione qualunque dato che priverà il 17 della supersfida contro il Napoli. Anche mentalmente Leao pare essere definitivamente maturato.

Maldini consiglia

Se si vuole trovare una piccola ombra su questo dirompente inizio di stagione di Rafa Leao, questa è la questione del rinnvo che terrà banco finchè non ci sarà una decisione definitiva. Leao, al momento, non sembra accusare la pressione della trattativa, anzi. Ieri, prima della partita, il direttore dell'Area Tecnica del Milan, Paolo Maldini ha detto parole significative: "Rinnovo? E’ una questione che abbiamo affrontato già molti mesi fa. Rafa sa che, per diventare ancora più forte, la soluzione è rimanere con noi. Siamo una squadra giovane e in crescita. Ma noi abbiamo intenzione di fare grandi cose e di crescere con lui". L'obiettivo del club è chiarissimo: tenere il giocatore migliore che il Milan ha in questo momento e andare alla ribalta del calcio europeo insieme a lui. A questo punto, idealmente, la palla passa a Leao e lui, di solito, fa belle cose quando ce l'ha tra i piedi.