L'erede di Giroud, il punto su Jovic e Colombo: come cambia l'attacco rossonero

L'erede di Giroud, il punto su Jovic e Colombo: come cambia l'attacco rossoneroMilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 29 maggio 2024, 18:00Primo Piano
di Francesco Finulli

Con la stagione ufficiale giunta al termine e la scelta del nuovo allenatore che dovrebbe ricadere su Paulo Fonseca, il prossimo tassello che la dirigenza rossonera dovrà mettere al suo posto riguarda l'erede di Olivier Giroud. Il numero 9 francese lascerà definitivamente il Milan dopo l'amichevole in Australia di domani contro la Roma e dovrà essere sostituito adeguatamente. In generale, però, tra conferme, attese e rientri dal prestito tutto il reparto offensivo rossonero andrà a ridisegnarsi.

L'erede

Il ruolo di primo piano nell'attacco del Milan sarà riservato al prossimo numero 9. Il Milan cerca un centravanti che possa garantire tanti gol e innzalzare il livello della rosa negli ultimi venti metri di campo. Un qualcosa che, negli ultimi tre anni, Olivier Giroud ha saputo fare molto bene. In tal senso l'obiettivo principale rimane Joshua Zirkzee, attaccante del Bologna che ha una clausola da 40 milioni che potrà essere esercitata tra il 1° luglio e metà agosto, secondo le ultime indiscrezioni. Il Milan dovrà giocare sulla volontà dell'olandese che vorrebbe rimanere in Italia ma dovrà sfidare la concorrenza della Juventus (che si gioca la carta Motta) e soprattutto dalla Premier League. Molto gradito sarebbe anche Benjamin Sesko che però, a oggi, pare avere un prezzo fuori portata: tra clausola e commissioni si potrebbe sforare il muro dei 70 milioni. E poi ci sono le soluzioni low cost ma che potrebbero avere meno appeal. Il primo è Jonathan David del Lille: ha il plus di essere stato allenato da Fonseca nelle ultime due stagioni ma soprattutto quello di entrare nell'ultimo anno di contratto con il club francese. Si può chiedere uno sconto. Quindi c'è Serhou Guirassy, il più anziano del lotto e forse il meno sicuro dal momento che ha giocato una sola stagione ad alti livelli: la clausola di 17.5 milioni è ghiotta.

Conferme e rientri

In attacco chi sembra sicuro del posto sono i giocatori sulle fasce. I titolari saranno verosimilmente Rafael Leao e Christian Pulisic con Noah Okafor e Samu Chukwueze che hanno mostrato qualche flash quest'anno ma dovranno compiere un significativo salto di qualità nella prossima stagione. Tornerà dal prestito all'Almeria Luka Romero e si capirà se si aprirà la possibilità di una nuova esperienza temporanea lontano da Milanello. Al momento tornerà dal prestito anche Daniel Maldini: nell'accordo con il Monza, che vorrebbe tenerlo, non erano previsti diritti di riscatto e per tale motivo bisognerà sedersi a un tavolo per trattare. Negli ultimi giorni si parla anche di un interessamento da parte della Roma. Per quanto riguarda il ruolo di centravanti, le strategie di mercato dipenderanno molto da quello che il Milan deciderà di fare con Luka Jovic: la sua stagione da riserva è andata oltre le aspettative, specie dopo i primi mesi, ed è possibile che il Milan voglia trattenerlo almeno per un altro anno e visto che già perde la punta titolare. Il fatto che Jovic sia partito con la squadra per l'Australia, può essere un indizio. Dal prestito tornerà Lorenzo Colombo: al Monza non è andata benissimo e per lui è possibile che si cercheranno nuove soluzioni di questo tipo. Lo stesso discorso vale per Marco Nasti e Chaka Traorè, che rientrano rispettivamente da Bari e Palermo.

CLICCA SUL BANNER PER ASCOLTARE IL PODCAST