Brahim, mi manda Carletto. La numero 10 che responsabilizza Diaz al Milan  

21.07.2021 08:12 di Antonio Vitiello Twitter:    vedi letture
Brahim, mi manda Carletto. La numero 10 che responsabilizza Diaz al Milan  
MilanNews.it
© foto di Image Sport

Un ritorno fortemente voluto. Il Milan riabbraccia Brahim Diaz dopo un mese intenso di trattative con il Real Madrid, ma alla fine si è trovata l’intesa con il prestito biennale con diritto di riscatto complessivo a 22 milioni e controriscatto a favore dei blancos per 27 milioni. Durante i giorni d’attesan i contatti tra il giocatore spagnolo e il Milan sono sempre stati vivi, telefonate con mister Pioli e la dirigenza, ma soprattutto lunghe chiacchierate con Carlo Ancelotti. E’ stato proprio l’ex allenatore rossonero a consigliare il giocatore di tornare a Milano e vivere l’avventura al massimo dell’intensità: “Con Ancelotti abbiamo parlato del Milan. Ha il cuore rossonero e ama molto questo club. Mi ha detto di dare il massimo per questa squadra e per una società così grande”, ha spiegato Diaz ai canali ufficiali del Milan. “Era molto contento per il mio ritorno qui. Ho passato giornate molto belle con lui, abbiamo parlato molto del Milan e della grandezza di questo club".

Il folletto di Malaga indosserà la maglia numero dieci, un’investitura importante e una maglia pesantissima. Ma ciò dimostra quanto i rossoneri vogliano puntare su Diaz, sempre più centrale nel progetto: “Il 21 è un numero che mi piace molto ma è altrettanto vero che mi è sempre piaciuto anche il 10: è un numero unico nella storia del Milan. So che è pesante e richiede grandi responsabilità per il valore che ha per il Milan e per i suoi colori. Darò il massimo per i tifosi e sarò all'altezza di questo grande club, ha spiegato Diaz. “Sento di poterlo e volerlo fare. Amo questo club, voglio dare il massimo e prenderà la numero 10 perchè mi piace tantissimo e ha una grande importanza nel Milan. Questo mi dà motivazioni e sensazioni uniche. Mostrerò il mio talento e suderò fino all'ultima goccia di sangue per questo grande club e lotterò per fare una grande stagione".