Leao Meravigliao: ora è ingiocabile. Il rinnovo per renderlo anche incedibile

14.01.2022 08:00 di Antonello Gioia  Twitter:    vedi letture
Leao Meravigliao: ora è ingiocabile. Il rinnovo per renderlo anche incedibile
MilanNews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Con un po’ più di fatica del previsto il Milan riesce a conquistare il passa per i quarti di finale di Coppa Italia grazie al 3-1 in rimonta - con le reti di Giroud, Leao e Saelemaekers - sul Genoa di Shevchenko. I rossoneri non hanno certamente approcciato bene alla gara e lo ha ammesso anche Pioli, ma poi, a metà primo tempo, è entrato un Leao funambolico che ha, di fatto, sovvertito totalmente le sorti del match.

Un nuovo coro 
Galvanizzato dal bellissimo nuovo coro della Curva Sud Milano sulle notte di "Cacao Meravigliao", Leao si è dimostrato - ancora una volta - ingiocabile per i suoi avversari; ritrovando lo smalto e la lucentezza di inizio stagione, il portoghese brilla e illumina San Siro con dribbling riusciti e giocate di classe di continuo, con coraggio e la sfrontatezza che il suo perenne sorriso gli consentono. In questo momento è decisamente immarcabile per tutti. E un giocatore così dovrebbe essere anche incedibile.

Le dichiarazioni
Per questo motivo, da settimane la dirigenza rossonera sta parlando con Jorge Mendes, agente del numero 17, per il suo rinnovo di contratto. Alle parole di Maldini pre Milan-Roma ("Scadono tutti nel 2024, ma le trattative sono partite per tempo. Il rinnovo di Theo è molto ben avviato così come quello di Ismael, e stiamo parlando con Rafa Leao. L'intenzione è quella di rinnovare a breve con tutti e tre"), si sono aggiunte quelle dello stesso portoghese a Mediaset ieri: "Rinnovo?"Non lo so. Ora sto bene. Il Milan è un grande club e Milano è una grande città, sono molto felice qua. Vediamo è ancora presto". Insomma, la trattativa per il suo prolungamento va avanti e sembra esserci la volontà da parte di entrambe le parti di continuare il percorso insieme. Un percorso che sta portando Leao, di partita in partita, a diventare da talento discontinuo a giocatore completamente e totalmente determinante in qualsiasi partita.