Paquetà, talento costoso ma inespresso: l’investimento rischia di pesare sulle casse del Milan

09.04.2020 14:01 di Salvatore Trovato   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Paquetà, talento costoso ma inespresso: l’investimento rischia di pesare sulle casse del Milan

Che fine ha fatto Lucas Paquetà? O meglio, il suo talento... Lo stesso che lo ha portato in Italia a 21 anni, con un cartellino da 38 milioni. Fin qui, la sua esperienza in Europa è stata una delusione. L’impatto con il nostro calcio era stato tutto sommato positivo, ma col passare dei mesi la luce dell’ex Flamengo si è indebolita fino a spegnersi del tutto.

FRAGILE MENTALMENTE - Come riporta Tuttosport, con l’addio di Gattuso il brasiliano ha perso un grande punto di riferimento. Con Giampaolo la scintilla non è mai scoppiata e le cose non sono certo migliorate con Pioli. Il cambio di modulo e il passaggio prima al 4-4-2 e poi al 4-2-3-1 lo ha penalizzato. Anche perché Paquetà non ha una posizione ben definita o un ruolo che esalti particolarmente le sue caratteristiche. Più che tattico, però, il problema sembra essere di... testa. Quando ha avuto la chance per mettersi in mostra, infatti, Lucas ha puntualmente fallito, palesando una evidente quanto preoccupante fragilità mentale.

MERCATO - La nascita del figlio Benicio ha portato nuova linfa all’interno del suo nucleo familiare. E chissà che il lieto evento non possa aiutarlo a crescere e a maturare. Il Milan, se si presentasse l’occasione, lo cederebbe volentieri. Il Benfica è interessato e potrebbe inserire nella trattativa il cartellino di Florentino, giocatore che piace molto ai rossoneri. Ma l’investimento Paquetà (38 milioni cash, come detto) rischia di ritorcersi contro le casse milaniste se non dovese arrivare l’incasso giusto.