I sorrisi di Rafa. Cambio di strategia: può restare. Manca poco per Bennacer. Il gusto della formazione titolare

27.12.2022 00:00 di Antonio Vitiello Twitter:    vedi letture
I sorrisi di Rafa. Cambio di strategia: può restare. Manca poco per Bennacer. Il gusto della formazione titolare
MilanNews.it

Il conto alla rovescia cominciato lo scorso 13 novembre è giunto agli sgoccioli. La prossima settimana si torna a fare sul serio con i due impegni ravvicinati contro Salernitana e Roma, appuntamenti che diranno subito se il Milan ha lavorato bene questo dicembre, al netto di qualche infortunio di troppo. Il cruccio purtroppo è sempre lo stesso, non potersi giocare le partite con l’organico al completo. Un vero peccato. La formazione titolarissima il Milan quest’anno l’ha schierata in pochissime occasioni, probabilmente nel 3-2 contro l’Inter a inizio settembre, e nel mese di gennaio dovrà rinunciare ad altri elementi importanti, uno su tutti Maignan.

Però c’è chi si è messo in mostra e spera di essere coinvolto di più. Yacine Adli durante la preparazione invernale è stato uno dei più positivi nelle tre amichevoli che i rossoneri hanno disputato a dicembre. Le offerte per sei mesi di prestito non mancano, sono arrivate proposte sia dall’Italia che dall’estero ma al momento sembra proprio che il francese abbia scelto di proseguire in rossonero. D’altronde c’è tempo fino al 31 gennaio per trovare una collocazione in prestito qualora cambiasse idea, ma attualmente l’ex Bordeaux vuole rimanere, e sia allenatore che dirigenza non hanno intenzione di opporsi, anzi, sperano che nel 2023 Adli possa giocare di più ed essere più convinto in campo. Lui, come tanti giovani che sono stati utilizzati poco nella prima parte della stagione, meriterebbero qualche possibilità, perché solo giocando si migliora. Dunque anche mister Pioli nelle prossime settimane potrebbe ruotare maggiormente per coinvolgere di più coloro che sono stati schierati poco.

Tranne in casi particolari, come nella situazione di Mike Maignan dove si valuta un sostituto qualora lo stop fosse ancora lungo, il mercato del Milan si concentrerà sull’utilizzo dei giocatori acquistati in estate, che fino ad ora hanno brillato poco. Maldini e Massara punteranno tutto sui rinnovi di Leao e Bennacer entro la fine di gennaio, è una speranza ma anche un obiettivo. Specialmente per l’algerino. I colloqui tra Raiola e la dirigenza rossonera stanno andando avanti con ottimismo, le parti si sono avvicinate molto ma serve sistemare ancora qualcosa. La differenza tra domanda e offerta si aggira sui 5-600 mila euro, ecco perché tutti si aspettano la fumata bianca a breve. Su Leao il lavoro è più complesso a causa del risarcimento allo Sporting Lisbona ma pure in questo caso la dirigenza non demorde e vuole il rinnovo del portoghese. Ieri è tornato con grandissima voglia a Milanello, con il suo solito sorriso e la felicità di riabbracciare i compagni, con l’obiettivo di tuffarsi in questa seconda parte di stagione ed essere ancora protagonista.