Il Milan su Sabitzer, piace alla dirigenza. Rinnovo Kessie, pronto il rilancio. Oggi firma Tonali. Ibra e la prima di campionato

07.07.2021 00:00 di Antonio Vitiello Twitter:    vedi letture
Il Milan su Sabitzer, piace alla dirigenza. Rinnovo Kessie, pronto il rilancio. Oggi firma Tonali. Ibra e la prima di campionato
MilanNews.it

Marcel Sabitzer piace alla dirigenza del Milan ed è uno dei giocatori che Maldini e Massara hanno individuato per la sostituzione di Hakan Calhanoglu. In questo periodo girano tanti nomi, ed è normale, perché il Milan è ancora in una fase di valutazione, non ha ancora scelto su chi affondare il colpo e sta sondando più giocatori per avere un quadro completo. Per Sabitzer c’è un totale gradimento sotto l’aspetto tecnico, essendo un giocatore di grande qualità, con l’età e l’esperienza giusta per aprire un ciclo in rossonero. Ha solo un anno di contratto con il Lipsia e difficilmente rinnoverà. Il problema è che tanti club hanno messo gli occhi sull’austriaco, e quando c’è la sensazione che possa crearsi un’asta diventa sempre complicato mantenere costi accessibili. Per prenderlo durante l’attuale mercato estivo potrebbe servire un’offerta di 20 milioni, e in generale per uno come Sabitzer sono anche pochi, ma la situazione contrattuale non permette al Lipsia di pretendere troppo. Al momento non ci sono trattative in corso, ma un forte gradimento e il fatto che Sabitzer sarebbe perfetto per il modo di giocare del Milan di Stefano Pioli.

Tutto il mondo milanista è in attesa di capire cosa succederà con Franck Kessie. Partiamo dal presupposto che la dirigenza, l’allenatore e la proprietà hanno voglia di trattenere uno dei pilastri della squadra. Lo stesso Kessie vorrebbe prolungare il contratto e aspetta una telefonata. C’è disponibilità da parte di Elliott di arrivare vicino alla cifra chiesta dall’ivoriano. Il suo manager nell’ultimo incontro in sede aveva chiesto sei milioni e il Milan potrebbe arrivare a superare i cinque milioni per accontentare Kessie e trattenerlo in squadra. Nel frattempo qualche società straniera ha già chiamato e si è fatta viva, ma la priorità del giocatore resta il Milan. Serve però un passo avanti da parte di tutti per sbloccare la fase di stallo.

Si è risolta finalmente la telenovela Sandro Tonali. Oggi il centrocampista sarà annunciato ufficialmente a titolo definitivo. Non è stato semplice per la dirigenza rossonera strappare le nuove cifre, ma rispetto alla vecchia trattativa c’è stato un grande risparmio. La nuova operazione, nata dopo il 16 giugno quando è scaduto il diritto di riscatto, ha visto innanzitutto Sandro accettare una riduzione dell’ingaggio pur di giocare con la maglia rossonera, e questo è da apprezzare. Poi il Brescia ha accettato sette milioni più tre di bonus e il cartellino di Giacomo Ozler (il Milan manterrà un’opzione di riacquisto per il futuro), ricordiamo che dieci milioni il Milan li aveva già versati l’estate scorsa. Operazione totale di 20 milioni più Olzer rispetto ai 35 che i due club avevano pattuito la stagione scorsa.

Domani inizia la stagione del Milan con il raduno a Milanello. Fari puntati su Zlatan Ibrahimovic che proseguirà la sua fase di riabilitazione dopo l’operazione al ginocchio. Lo svedese, a quasi 40 anni, vuole stupire di nuovo tutti e tornare in campo per la prima di serie A del 22 agosto. Non sarà semplice ma Ibrahimovic è convinto che rispettando la tabella di marcia possa almeno rientrare tra i convocati. Le otto settimane di recupero stabilite dallo staff medico dopo l’operazione scadono qualche giorno prima della prima sfida di campionato, e Zlatan vuole esserci a tutti i costi.