Impariamo tutti da Tonali e da Hauge Eccole le statistiche sui rigori: quelle vere...

12.12.2020 00:00 di Mauro Suma   Vedi letture
Impariamo tutti da Tonali e da Hauge Eccole le statistiche sui rigori: quelle vere...

Tonali e Hauge, eccola la diversità del Milan. Nel calcio degli gnorri e dei maleducati, che il Milan abbia un progetto sano lo confermano due immagini che devono rimanere ben impresse nella memoria di tutti noi. La plateale e volgare tirata d'orecchie di Candreva a Tonali (se ci fosse stato Ibra al posto di Candreva, quante sarebbero state le interrogazioni parlamentari?), ha visto il giovane rossonero lucido e sereno: nessuna reazione alla provocazione, zero isterie, calma piatta da parte di Tonali. Chapeau Sandro. Passiamo il tempo a invocare senso di responsabilità e lucidità in campo ed ecco Tonali che ne fa uso a piene mani. E poi Hauge. Sta segnando, sta andando sotto i riflettori, al centro della scena, gli stanno arrivando addosso paragoni illustri di ogni tipo. E lui che fa? Si atteggia? Certo che no, studia l'italiano anche in aereo. Chino sui libri in silenzio Hauge. Altra categoria fuori dal campo. Base fondamentale per fare bene poi sul campo, dove avremo tempo e modo di verificare.

Lasciamo il bello del calcio e passiamo, tirati per i capelli, alle dolenti note. Dunque, quello che per andare in finale di coppa Italia ce ne ha espulsi 2 e squalificati 3, ha deciso di tenerci la contabilità dei rigori. Visto come funziona? Avete appena avuto una dimostrazione di come si fa il "giochino"....Visto come fa impressione leggere 2 espulsioni e 3 squalifiche, citando solo i numeri e non la sostanza, in 2 semifinali di coppa Italia? In fondo c'erano, certo che ci stavano i rossi e i provvedimenti. Ma quando scatta l'arancia meccanica della contabilità, uno non sta più a guardare. Sputa il dato, 8 rigori a favore del Milan, e chi s'è visto s'è visto. Cosa dovevamo fare per non essere chiamati la "Rigorista" dall'avvocato La Russa? Dovevamo dire all'arbitro, no guardi il rigore di Kolarov su Ibra non c'era, non è giusto, non ce lo dia, non lo tiriamo, sennò poi sfondiamo il tetto dei rigori...La verità è che l'unico degli 8 rigori a favore del Milan che non c'era era quello di Milan-Roma, ma era stato accordato al Milan in una pessima serata arbitrale qualche minuto dopo il caso più unico che raro di un rigore fischiato contro il Milan per un fallo subito da un giocatore del Milan...C'è poi chi contesta il secondo rigore di Milan-Fiorentina? Dite a quello che ci tiene la contabilità (in italiano "suareziano" o in quale altra strana lingua...?) che poi a lui gliene hanno dato uno molto più morbido, ma molto più morbido, al Camp Nou. San Giuan fa mai ingann...Ma in realtà quelli che avvelenano l'acqua del pozzo senza fine dei social sui rigori a favore del Milan, cosa pensano? Che il Milan sia politicamente fortissimo e impegnato ogni giorno a sussurrare cose nelle orecchie del mondo arbitrale? Ma se fino all'altro giorno ci avete detto che non avevamo nemmeno una proprietà...? Se ci siano o se ci fanno, non lo sapremo mai. Ma mica si accontentano. Quando spieghi del rigore clamoroso negato a Leao in Milan-Verona o di quello mezzo e mezzo assegnato all'Udinese contro il Milan, la buttano in caciara. Allargano il tiro: sono anni che è così...Poi uno va a guardare. Ecco le statistiche dei rigori negli scorsi 3 campionati, perchè ha senso analizzare l'epoca del Var e non certo prima: Inter rigori a favore 26 e contro 11, saldo più 17; Juventus rigori a favore 29 e contro 19, saldo più 10; Milan, rigori a favore 19 e contro 17, saldo più 2. Solo nello scorso campionato, il Milan ha avuto 9 rigori a favore e 9 contro. Eppure ha fatto lo stesso 41 punti nel girone di ritorno...Stagione 2018-19: Milan 4 rigori a favore e 5 contro. Stagione 2017 18: Milan 6 rigori a favore e 3 contro. Mi spiegate, gentilmente, di cosa state cianciando? Credete a quello che dite, o dopo aver dato aria alla bocca sul Milan in tutti i modi (hanno solo Ibra e appena si fa male Ibra..., vincono perchè non c'è il pubblico, se non avessero Donnarumma etc...) vi è rimasto fra le mani il solito, trito, ritrito, trucchetto di provare a condizione gli arbitri? Se così fosse, siete alla frutta cari contabili social. Frutta arbitrale, ma pur sempre frutta...