ESCLUSIVA MN - Finstad Berg (TV2): “Hauge è pronto per il Milan. Lo paragonerei ad un giovane Salah”

12.10.2020 16:30 di Nicholas Reitano  Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
ESCLUSIVA MN - Finstad Berg (TV2): “Hauge è pronto per il Milan. Lo paragonerei ad un giovane Salah”

In occasione del ventunesimo compleanno di Jens Petter Hauge, la redazione di MilanNews.it ha contattato in esclusiva la giornalista della rete televisiva norvegese TV2, Mina Finstad Berg. Ecco, di seguito, l'intervista:

Mina, per iniziare, come è nata la trattativa per Hauge e quando il Milan ha iniziato a interessarsi del giocatore?

"In realtà, ho sentito parlare per la prima volta del suo potenziale trasferimento attraverso i media italiani. Ma secondo il suo agente, il Milan lo stava monitorando già da giugno. La partita di Europa League con il Milan a San Siro ha convinto il club rossonero ad accrescere il proprio interesse, arrivando a contattare il suo agente al termine della gara".

Quali ruoli può ricoprire Hauge? È un giocatore duttile?

"Assolutamente sì. Anche se la posizione preferita di Hauge è l'ala sinistra, può anche interpretare molti altri ruoli. Infatti, è stato utilizzato come ala destra e ha giocato anche come centravanti per la Norvegia U21. Inoltre, in carriera ha fatto anche il centrocampista".

Jens al Bodø/Glimt quest’anno ha segnato molti gol e ha fornito diversi assist. Potrà ripetere gli stessi numeri anche nel campionato italiano?

"I numeri di Hauge in Eliteserien in questa stagione sono stati impressionanti, ma sarebbe una follia aspettarsi lo stesso tipo di numeri in Serie A. Hauge è stato uno dei migliori giocatori in Norvegia quest'anno, ma la Serie A è di un livello completamente diverso. Ci vorrà del tempo per abituarsi a giocare in un campionato così, ma Hauge sembra pronto".

Il Milan quest’anno ha costruito una squadra molto giovane. Pensa che Hauge possa integrarsi presto in squadra e diventare fin da subito decisivo?

"Penso che Hauge sia molto motivato e pronto per iniziare questo nuovo capitolo della sua carriera. È in ottima forma. Arrivando solamente ora avrà bisogno di tempo per ambientarsi in squadra e per imparare il sistema e lo stile di gioco dell'allenatore, ma - ripeto - sembra più che pronto per questa nuova sfida. Ieri ha debuttato con la Nazionale norvegese, ed è un giovane con molta fiducia in se stesso, senza però essere presuntuoso. Quando il Bodø/Glimt ha giocato a San Siro, Jens ha dimostrato di non avere paura delle grandi occasioni, e credo che abbia dimostrato di essere capace di creare molti problemi ai difensori della Serie A".

Ultima domanda: per farci un'idea, a chi lo paragonerebbe?

"Penso che sia difficile trovare un giocatore con cui confrontarlo, ma forse lo paragonerei ad un giovane Mohamed Salah. È un giocatore coraggioso, non ha paura di affrontare i difensori e abbastanza diretto nel suo stile di gioco. Ma è anche un giocatore di collegamento capace sia di creare occasioni per gli altri che di concluderle da solo. Ed è un dribblatore".

Di Nicholas Reitano.