"Killer Night", la divertente e insolita serata in Convitto dei giovani rossoneri

12.12.2019 17:24 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
"Killer Night", la divertente e insolita serata in Convitto dei giovani rossoneri

39 calciatori delle giovanili del Milan, fra Primavera, Under 15-16-17-18, e un delitto da risolvere. È stata una divertente esperienza che diversi ragazzi rossoneri hanno vissuto ieri sera in Convitto. 
Ovviamente nessuno sapeva cosa sarebbe successo, se non gli intraprendenti ragazzi di “Centrale42”, organizzatori di questa particolare “Killer Night”. Tonin e compagni, convocati nella sala grande del convitto con la scusa di un generico incontro sono subito stati spaventati dalle urla degli attori: sul pavimento giaceva una persona senza vita. Era palese che si trattasse di finzione, ma i ragazzi sono stati al gioco, e una volta ripristinato l’ordine hanno ascoltato con attenzione le regole di questa particolare sfida: a loro il compito di trovare l’assassino. Ad ognuno un ruolo, fra investigatori, assistenti, moglie della vittima e tutti i personaggi presenti nei più classici misteri a tinte gialle. Per aggiungere pepe al tutto i giocatori sono stati divisi in due squadre: per vincere bisognava trovare l’autore del delitto prima degli altri. Ed è così che i giovani rossoneri hanno passato una serata molto divertente, sicuramente diversa dal solito, fra ricerca di indizi e interrogatori degni del miglior Sherlock Holmes.

Alla fine il colpevole non è stato trovato, ma la serata all’insegna della collaborazione e del gioco di squadra è stata un successo, come testimoniano le stories di Soncin e Tonin, che su Instagram si sono congratulati con gli organizzatori dell’evento.

Convitto
Convitto © foto di Convitto