Ibra: "Pretendo molto, ma al Milan mi seguono. Se accetto un passaggio sbagliato? No"

25.11.2020 12:12 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di PhotoViews
Ibra: "Pretendo molto, ma al Milan mi seguono. Se accetto un passaggio sbagliato? No"

In merito alla sua leadership, Zlatan Ibrahimovic ha raccontato ai microfoni di AftonBladet: "Sono cresciuto sempre di più in questo aspetto. Che cos'è un leader? Ci sono leader in modi diversi. Ho sentito commenti in Svezia: 'Fa gesti in campo'. Prima di tutto, io sono quello che sono. Non posso cambiare il mio aspetto, non posso cambiare la persona che sono, il mio stile di gioco è così com'è. Reagisco in base a chi sono. Ognuno ha il proprio profilo, siamo leader in modi diversi. Se chiedo molto? Sì. Se spingo tanto? Sì. Se accetto un passaggio sbagliato? No. Io sono così e la mia squadra mi capisce. Tutti mi hanno capito. È solo in Svezia che dicono: 'No, fa gesti qua e là?'. Qui invece non succede. Tutto quello che faccio è ottenere il massimo, una reazione. Vengo al Milan e loro vogliono che sia così. Dicono: 'Fai quello che devi fare, noi ti seguiremo'".