Napoli, Gattuso a Sky: "L'emozione era tanta, il Milan mi ha fatto diventare uomo"

13.07.2020 00:05 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Napoli, Gattuso a Sky: "L'emozione era tanta, il Milan mi ha fatto diventare uomo"

Rino Gattuso è stato intervistato da Sky Sport nel postpartita del San Paolo.

Sui rigori: "Per giocare a calcio le mani sono importanti, non posso pensare che un giocatore debba giocare con le mani dietro la schiena, è un altro sport. Lo dicono i numeri. Bisogna rivedere questa regola, è impossibile tenere le mani dietro la schiena. Se ne parla da due anni ma ancora non è cambiato nulla".

Sulla gara: "Mi devo arrabbiare... Abbiamo 7 palle gol, creiamo ma facciamo fatica a buttarla dentro. L'emozione era tanta, era la prima volta che incontravo una squadra che mi ha fatto diventare uomo e giocatore importante".

Sugli errori: "Arriviamo facilmente agli ultimi 18/20 metri, creiamo e sbagliamo ancora tanto, dobbiamo migliorare. L'unico problema è che tante volte non riusciamo a fare gol con facilità, questo si tocca con mano ultimamente".

Sulle poche occasioni concesse: "Si chiama hot zone, quello che crei e quello che concedi agli avversari... Il Milan oggi ha tirato due volte, nelle scorse partite ha tirato tantissimo, è una squadra in salute, ma questa sera ha creato poco ma ha segnato due gol".

Sulla crescita della squadra: "Mi avete dato del catenacciaro, stiamo provando a fare qualcosa di diverso, non siamo ancora perfetti. La squadra sta migliorando sulla pressione".

Su Callejon: "La dirigenza sa quello che penso del giocatore, bisogna rispettare anche la politica della società".