Papà Inzaghi: "Al Milan ha sofferto tanto. Quello che è successo dopo ha dimostrato che non era colpa sua"

16.01.2020 23:24 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Papà Inzaghi: "Al Milan ha sofferto tanto. Quello che è successo dopo ha dimostrato che non era colpa sua"

Giancarlo Inzaghi, papà di Filippo, ha parlato così dell'ex allenatore rossonero ora al Benevento ai microfoni della Gazzetta dello Sport: "Per la prima volta il pallone l’ha portato davvero lontano da casa. Però è stata la scelta giusta: un presidente entusiasta e generoso, un ambiente caldo e la possibilità di lavorare bene. Filippo (lui lo chiama così, ndr) si merita queste soddisfazioni. Al Milan aveva sofferto tanto, è innamorato di quella squadra e avrebbe fatto di tutto per risollevarla. Ma quello che è successo dopo ha dimostrato che non era mica colpa sua. Quando finì l’avventura di Bologna ero preoccupato, anche perché lui un po’ somatizza le delusioni. Mi disse che per un anno e mezzo non avrebbe lavorato limitandosi a guardare partite in tv. Ma io sapevo che non era possibile: sta male senza pallone. Pochi giorni dopo mi chiamò: 'Papà, ho bisogno di una squadra sennò mi ricoverano'. Filippo ama il campo, gli piace stare con il suo staff a preparare partite e allenamenti e vive lo spogliatoio in modo intenso. Alcuni giocatori del Benevento mi hanno detto che è un martello".