Ganz: "Alleno le donne come allenavo gli uomini. Spero di regalare un trofeo al Milan"

02.03.2022 20:50 di Antonello Gioia  Twitter:    vedi letture
Ganz: "Alleno le donne come allenavo gli uomini. Spero di regalare un trofeo al Milan"
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Maurizio Ganz, tecnico del Milan Femminile, si è così espresso al Corriere dello Sport sulla sua avventura con le rossonere: "Per me è stata una sfida. Il Milan mi ha dato tanto,dire di sì era anche una restituzione. Le donne hanno fatto tanta strada, e migliorano sempre di più perché sanno di non poter sbagliare. Io spero di regalare un trofeo al Milan, ma allo stesso tempo di far crescere il movimento. Sono a disposizione di un calcio che mi è entrato dentro. Nel femminile c'è entusiasmo. La diversità non è tecnica, semmai è nel rapporto che si crea con le giocatrici. Devi imparare in fretta con chi hai a che fare. Devi essere diretto, non puoi mentire. Ho scoperto un mondo incredibile. Negli allenamenti le donne danno il 100%, amo il lavoro sul campo e loro mi vengono dietro, non lesinano fatica, vanno oltre la stanchezza. Le primedonne ci sono, ma se lavorano per il gruppo non è un problema".

Anche Ganz ha fatto la gavetta da allenatore...
"Ad allenare ho iniziato perché me lo ha chiesto mio figlio, nel 2007. Stare nelle giovanili è stata una scelta, non avevo fretta. Volevo pulirmi, non essere più giocatore. Mi ha fatto bene. La gavetta è molto importante. Lo dico anche alle mie guerriere. Alleno le donne come allenavo gli uomini. Tecnica, tattica non cambia niente. A quelli che parlano di due sport diversi dico che non conoscono. Dovrebbero assistere a una settimana di lavoro. C'è meno forza? E' un calcio più lento? Beh è fantastico, dico io. Il calcio è calcio, uno, universale".