Il punto sulla A femminile, classifica già spaccata in due: uragano Milan, delusione Fiorentina

14.09.2021 20:59 di Pietro Andrigo Twitter:    vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com
Il punto sulla A femminile, classifica già spaccata in due: uragano Milan, delusione Fiorentina
MilanNews.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Dopo appena tre giornate la classifica della Serie A appare già spaccata in due tronconi con cinque squadre a punteggio pieno che si giocheranno lo Scudetto e l’altro posto valido per la prossima Women’s Champions League e le altre sette che invece lotteranno, chi più chi meno, per mantenere la categoria abdicando già – salvo clamorose rimonte – a puntare al podio. 

Nella prima parte troviamo ovviamente Juventus e Milan, le due grandi favorite per il titolo, con le bianconere che contro l’Hellas Verona ritrovano i gol della bomber Cristiana Girelli e vincono 3-0 soffrendo solo per un tempo. Meglio fanno le rossonere che asfaltano la Lazio in trasferta trascinate da una Valentina Giacinti incontenibile e autrice di un poker. Primi gol in rossonero anche per l’altra attaccante Thomas, doppietta per la francese, con Boquete e la giovane Cortesi a chiudere i giochi. A tenere il passo delle due c’è sempre il Sassuolo che batte anche la Sampdoria con un gol per tempo: questa volta Clelland non segna, ma vanno in gol il difensore Filangeri e il neo acquisto Sofia Cantore. 

Le altre due squadre a punteggio pieno e pronte a inserirsi nella lotta alle prima posizioni sono la Roma e soprattutto l’Inter dove la cura Guarino sembra portare subito i suoi frutti. Le giallorosse faticano più di quanto si pensasse sul campo di un buon Pomigliano che va sotto di due gol – a rete i neo acquisti Glionna e Pirone -, ma non mollano e tengono aperta la sfida grazie alla solita Giusy Moraca. Un risultato che non salva la panchina di Tesse che è la prima esonerata della stagione nonostante un inizio sulla carta in salita. Più facile invece la vittoria delle nerazzurre contro un Empoli che deve ancora digerire i tanti cambi estivi. In mezzora infatti la squadra di Guarino mette in ghiaccio la partita con le reti di Pandini, Karchaouni – su rigore – e Marinelli. A inizio ripresa arriva anche il primo gol con la nuova maglia di Tatiana Bonetti che firma il poker prima che Bardin renda meno amara la sconfitta col gol della bandiera. 

Alle spalle delle magnifiche cinque sale il Napoli che aggancia la Sampdoria a quota tre. È proprio delle azzurre il colpo della giornata visto che la squadra di Pistolesi batte 1-0 la più quotata Fiorentina, di Arianna Acuti all’83° il gol vittoria, che resta inchiodata in fondo alla classifica con zero punti in tre gare e rappresenta la delusione di questo avvio di stagione. Per le partenopee una sola nota negativa, l’infortunio del centravanti Deppy che rischia nuovamente un lungo stop. Al fianco della Fiorentina in coda ci sono Hellas e Lazio con Pomigliano ed Empoli appena un gradino sopra.

3^ giornata
Lazio-Milan 1-8 (78° Martin; 5°, 54° Thomas, 11°, 30°, 32°, 57° Giacinti, 67° Boquete, 86° Cortesi)
Sassuolo-Sampdoria 2-0 (41° Filangeri, 59° Cantore)
Pomigliano-Roma 1-2 (63° Moraca; 23° Glionna, 54° Pirone)
Napoli-Fiorentina 1-0 (83° Acuti)
Juventus-Hellas Verona 3-0 (41°, 48° Girelli, 53° Cernoia)
Empoli-Inter 1-4 (62° Bardin; 10° Pandini, 22° rig. Karchaouni, 28° Marinelli, 47° Bonetti)

Classifica: Milan 9, Juventus 9, Sassuolo 9, Roma 9, Inter 9, Sampdoria 3, Napoli 3, Pomigliano 1, Empoli 1, Fiorentina 0, Lazio 0, Hellas Verona 0

Classifica marcatrici: Giacinti (Milan) 6, Clelland (Sassuolo) 3, Martinelli (Inter) 3, Boquete (Milan) 2, Cernoia (Juventus) 2, Caruso (Juventus) 2, Bonansea (Juventus) 2, Girelli (Juventus) 2, Thomas (Milan) 2, Cantore (Sassuolo) 2, Pandini (Inter) 2, Moraca (Pomigliano) 2