Cabrini: "Calcio femminile pronto al professionismo. Ma i club devono investirci di più"

06.08.2022 21:48 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com
Cabrini: "Calcio femminile pronto al professionismo. Ma i club devono investirci di più"
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il 27 agosto prenderà il via il campionato di Serie A femminile, alla sua prima storica stagione da professionista. Una svolta più volte definita epocale, della quale, dalle colonne di Tuttosport, ha parlato mister Antonio Cabrini, che ha guidato la Nazionale Femminile dal 2012 al 2017: "Il calcio femminile è pronto per il professionismo, perché sotto l’aspetto del lavoro e dell’organizzazione non cambierà molto rispetto agli ultimi anni, visto che molte società hanno già dimostrato di avere una mentalità professionistica. Stiamo parlando di un movimento che ha bisogno di continuare a crescere e le ragazze devono essere le prime ad avere la consapevolezza che questo passo, seppur fondamentale, non cambierà il mondo: perché è un passo che va gestito, sono ancora tante le cose da fare. La gente deve capire che il calcio non verrà stravolto con il professionismo, e che una giocatrice che guadagnava 2.000 euro non ne guadagnerà 20.000. Inoltre, alcuni club saranno indubbiamente condizionati dall’aumento dei costi e dovranno quindi fare molta attenzione alla gestione delle spese. Per fare il bene del movimento le società, e intendo tutte le società professionistiche maschili, devono cominciare a lavorare internamente sul vivaio al femminile, perché è da lì che si può costruire un movimento importante. Nelle prime squadre, come detto, la mentalità professionistica c’è già, è quella sul settore giovanile la vera sfida".