Commisso: "Sono sotto scacco, tanti agenti vogliono portare via a zero i calciatori"

02.12.2021 15:10 di Manuel Del Vecchio Twitter:    vedi letture
Commisso: "Sono sotto scacco, tanti agenti vogliono portare via a zero i calciatori"
MilanNews.it
© foto di Image Sport

Il presidente della Fiorentina Rocco Commisso, intervenuto a "Tutti Convocati" su Radio 24, ha parlato del potere degli agenti, della situazione economica di alcune squadre e del possibile futuro di Dusan Vlahovic: "Diciamo che non sono ricattato, ma sono sotto scacco perché ci sono tanti agenti che vogliono portare via a zero i calciatori. Che è successo con Donnarumma? Come è possibile? Noi diamo possibilità a questi giocatori di confermarsi. Se non fosse stato per me Vlahovic non avrebbe avuto questa possibilità di farsi una reputazione qui a Firenze".

Vlahovic questione chiusa? “Ancora non siamo alla fine. Ricordate come sono stato criticato per come sono stato onesto e trasparente con i miei tifosi? Ho motivato il ragazzo, lui è un professionista e vuole dimostrare che è bravo. Mi è piaciuto come ragazzo dal primo giorno e sta portando avanti la Fiorentina. Però non mi faccio ricattare da nessuno, se lo posso evitare legalmente. Alla Juventus, all’Arsenal, a tutto il mondo dico che il padrone di Vlahovic è la Fiorentina e per parlare di Vlahovic bisogna parlare prima con la Fiorentina e non con i suoi procuratori. Vlahovic l’ho pagato sempre, non sono come certe squadre che per 3-4 mesi non hanno pagato gli stipendi.

Sulla Super League: "La superlega l’hanno copiata dal sistema americano. Hanno preso questo concetto e hanno cercato di importarlo in Italia, ma sono il contrario di Robin Hood: rubano ai poveri per dare ai ricchi. Pensa se la Juve andasse in Serie B, sarebbe comunque in Champions League perché sarebbe lì per sempre. Che meritocrazia è?".