Dieci a confronto: il bilancio delle prime cinque di campionato di Brahim Diaz e del Calhanoglu dell’anno scorso

24.09.2021 20:20 di Redazione MilanNews Twitter:    vedi letture
Fonte: di Giovanni Picchi
Dieci a confronto: il bilancio delle prime cinque di campionato di Brahim Diaz e del Calhanoglu dell’anno scorso
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Dopo un lungo assedio il Milan è riuscito ad espugnare la roccaforte del Venezia. Ad aprire i conti a San Siro ci ha pensato Brahim Diaz, il più piccolo di tutti, che si è infilato tra le maglie della solida difesa veneta ed ha siglato l’1-0. Un gol ricercato a lungo, che ha fatto esultare tutto il popolo rossonero guidato da Zlatan Ibrahimovic, nelle insolite vesti di capo-ultrà. Una rete che si fa presto a definire facile, ma bisogna valutare la freddezza, la scaltrezza nell’anticipare gli avversari e la lettura della giocata del gioiellino spagnolo. Un certo Pippo Inzaghi ci ha costruito una carriera, trovandosi sempre al posto giusto nel momento giusto. Piccolo sì, ma solo di statura: in questo inizio di stagione, il nativo di Malaga ha giustificato l’investimento della dirigenza per rilevarlo dal Real Madrid e la scelta di assegnargli una maglia pesante come la 10. La Diez per Diaz, che sembra non subire l’importanza del numero. D’altra parte ha le spalle larghe: cresciuto nel City di Guardiola, si è poi fatto le ossa in patria, alla corte di Zidane al Bernabeu. Nella suo secondo anno al Milan, il piccolo grande Brahim sta facendo meglio del suo predecessore. Infatti l’ex numero 10 del Milan, Hakan Calhanoglu, la scorsa stagione dopo le prime 5 di campionato non aveva ancora trovato la via del gol, mentre Diaz è già a quota 2. Entrambi centri da tre punti: la rete del definitivo 1-0 contro la Sampdoria alla prima giornata e quella sopra citata con il Venezia, appunto, con Theo Hernandez che ha poi arrotondato il punteggio nel finale. Inoltre, Diaz ha anche fornito un assist, come il turco. Tutto accompagnato da prestazioni sempre di alto livello. E San Siro può cantare il suo nuovo coro: “Siam venuti fin qui per vedere segnare Brahim!”.