È un derby da finale. Pioli controvento spinge il Milan: c'è un obiettivo da sostenere

05.02.2022 08:00 di Antonello Gioia  Twitter:    vedi letture
È un derby da finale. Pioli controvento spinge il Milan: c'è un obiettivo da sostenere
MilanNews.it
© foto di DANIELE MASCOLO

È un derby che pesa. È un derby che vale tantissimo. È un derby decisivo. È un derby da finale. C'è veramente poco da aggiungere a questo incipit: l'Inter-Milan di questa sera alle 18 vale praticamente una stagione; i nerazzurri, in caso di vittoria, potrebbero iniziare a cucirsi con cura la seconda stella sul petto, mentre i rossoneri, con i tre punti, potrebbero infuocare il loro desiderio di strappare ai rivali cittadini lo Scudetto dal pezzo.

Sempre assenze, ma idee chiare
Ancora una volta, però, Pioli dovrà fare i conti con gli ennesimi infortuni importanti; mancheranno, infatti, sia Ibrahimovic che Rebic, oltre al lungodegente Kjaer. È disponibile, invece, Fikayo Tomori, ma difficilmente scenderà in campo dal primo minuto a causa del limitato minutaggio di cui dispone. Nessun alibi, però: il Milan, se vuole continuare ad inseguire il sogno Scudetto, dovrà vincere; Pioli alla vigilia è stato chiaro: "Chi crede nei propri obiettivi deve dare sempre il massimo: certe volte il vento ti spinge, altre ti viene contro ed è lì che devi dimostrare di essere forte. Io sono assolutamente convinto che questa squadra possa lottare per il vertice del campionato".

La probabile formazione rossonera
Per fare ciò, Pioli si affiderà all'undici migliore possibile, tenendo presente il valore tecnico dei calciatori e, soprattutto, la loro condizione fisico-atletica. In porta ci sarà Maignan. Difesa a 4 con Calabria a destra e Theo Hernandez a sinistra, Kalulu Romagnoli centrali. In mezzo al campo agiranno Tonali Bennacer, con Kessie che agirà nella posizione di trequartista centrale; ai suoi lati ci saranno Rafael Leao a sinistra e Saelemaekers a destra. Di punta Giroud; prima convocazione, inoltre, per la punta 18enne Lazetic.