Gravina: “Il calcio è uno, bisogna aprire anche gli stadi di B e dei dilettanti”

21.09.2020 17:00 di Nicholas Reitano  Twitter:    Vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA

(ANSA) - ROMA, 21 SET - "Il calcio ha dimostrato un senso di responsabilità nel rispettare i protocolli. Abbiamo completato la stagione scorsa e il risultato è sotto gli occhi di tutti: contagi pari a zero e rispetto dei protocolli. Aspetterei il 7 ottobre: c'è una piccola presenza negli stadi ora, ma il calcio è unico e non può essere diverso tra Serie A, B o dilettanti. A breve aspettiamo risposte dal Cts su alcune nostre richieste". Lo ha detto a Sky Sport il presidente della federcalcio, Gabriele Gravina. (ANSA).