Incocciati: "Rangnick? Persona intelligente, la rivoluzione passa a lui"

13.07.2020 14:39 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
© foto di PhotoViews
Incocciati: "Rangnick? Persona intelligente, la rivoluzione passa a lui"

 Al “Maracanà Show”, su Tmw Radio, è intervenuto l’ex giocatore e opinionista, Beppe Incocciati, nel post gara di Napoli-Milan. 

Ti è piaciuta la partita del Napoli?
“Il Napoli meritava qualcosa in più anche per la funzionalità dei propri attaccanti, perché hanno fatto qualcosa in più. Hanno fatto tante belle cose come ad esempio le varie giocate di Mertens, al di là del gol. L’attacco del Milan e gli esterni invece hanno lasciato un po’ a desiderare. Ibra non è stato brillante e forse l’età inizia a pesare”.

La cavalcata del Milan è più merito di Ibra o di Pioli?
"Se si sta troppo aggrappati ai singoli giocatori, il Milan rimarrà sempre indietro. D’accordo essere un leader del gruppo e Ibra è l’uomo giusto, però io sono per il cambio totale di questa squadra. Chissà se Rangnick farà le giuste scelte, mi sembra una persona intelligente e dunque la rivoluzione passa a lui.

Cosa pensi delle parole di Gattuso?
“Gattuso ha ragione ad essere preoccupato per tutti questi rigori, perché la regola va rivista e non va lasciata in mano alla classe arbitrale. Spesso si fraintende la naturalezza dei movimenti dell’essere umano”.

Cosa pensi del gesto di Ibra?
“Sicuramente Ibra non è famoso per la gentilezza infatti c’è da aspettarsela una reazione simile. Anzi che si è fermato solo al calciare la bottiglietta”.