Nocerino: "Ibra mi guardava e mi diceva "Stai tranquillo, oggi c'è Zlatan". È un trascinatore"

26.02.2021 23:24 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
© foto di Alberto Lingria/PhotoViews
Nocerino: "Ibra mi guardava e mi diceva "Stai tranquillo, oggi c'è Zlatan". È un trascinatore"

Durante il suo intervento in live su Twitch sul canale "Tactickers", l'ex Milan Antonio Nocerino ha raccontato alcuni aneddoti del suo periodo in rossonero: “Al mio primo allenamento, al mio primo possesso palla, un pallone a metà e metà, mi diede un’ancata che mi fece fare dieci metri di volo. Per quanto riguarda gli assist e i gol lui in pullman mi guardava. Dietro eravamo seduti io, Nesta, lui e Aquilani. Poi c’era Cassano che diceva “oggi faccio due assist”. Allora Ibra mi guardava e diceva “Oggi ti faccio fare gol”. Allora io dicevo: “Va bene, allora io vado. La palla o uno o dall’altro mi arriva”. Erano cose che mi facevano troppo ridere. Loro lo dicevano, scherzavano e poi lo facevano. Si divertivano, era un cinema. Ibra ti guardava e diceva. “Sei carico? Sei carico? Tranquillo, oggi c’è Zlatan”. Lui è un trascinatore. La fortuna di questo Milan e di questi giocatori, a parte la continuità a livello societario, è che Ibra ti trascina. Durante gli allenamenti se non gli fischiavano un fallo alzava l’erba la terra. Come fai a non farsi trascinare? La fortuna di questo Milan è che i giocatori si stanno allenando con un campione del genere. Con lui, con Mandzukic. Questi ti alzano il livello. Ci sono categoria apposta, ci sarà un motivo. Non credo che sia solo tecnico o tattico, ma anche mentale”.