Obiettivi alti e prezzi bassi: cosi il Milan e i milanisti si giocano il rush finale

02.04.2022 08:12 di Antonello Gioia  Twitter:    vedi letture
Obiettivi alti e prezzi bassi: cosi il Milan e i milanisti si giocano il rush finale
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Comincia oggi un weekend determinante per la lotta Scudetto in Serie A. In questa giornata, infatti, ci saranno gli scontri diretti tra Atalanta e Napoli (domenica alle 15:00) e tra Juventus e Inter (domenica alle 20:45), mentre il Milan ospiterà lunedì alle 20:45 il Bologna a San Siro. Davanti, poi, ci saranno altre sette giornate più la Coppa Italia da vivere al massimo.

Numeri importanti
E i milanisti stanno rispondendo più che presenti. Contro il Bologna sono già circa 65mila i biglietti venduti, nonostante la partita sia stata posizionata in una data non certo favorevole per coloro che lavoravo o che devono spostarsi da altre zone d'Italia che non siano l'hinterland milanese; e nonostante non ci siano ancora date definitive, si sono già registrati al primo giorno di vendita ottimi numeri sia per Milan-Fiorentina che per Milan-Atalanta (ultima gara in casa della stagione): per il match contro i bergamaschi sono 15mila i biglietti finora venduti, 9mila per il match contro i toscani.

Due grandi motivazioni
A stimolare i tifosi milanisti nella creazione di questa ondata rossonera a San Siro due forti motivazioni. La prima, ovviamente, riguarda l'altissimo grado di entusiasmo generato dal primo posto in classifica: il Milan, a otto giornate dalla fine, è la capolista del campionato e ha il destino nelle proprie mani, con la spinta dei propri sostenitori che potrebbe essere decisiva in chiave Scudetto. La seconda, inoltre, riguarda l'ottimo trattamento che il club di via Aldo Rossi ha riservato ai propri tifosi: per i match restanti a San Siro i prezzi sono veramente alla portata di tutti e per tutte le tasche anche nei settori migliori dello stadio. D'altronde, per un rush finale di altissima ambizione servirà tutto questo grandissimo entusiasmo. E il Milan del campo è una cosa sola con il Milan dei tifosi.