TMW - Nainggolan vs. Bonaventura - I tuttofare con il vizio del gol

21.10.2018 16:00 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
Fonte: Tuttomercatoweb.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
TMW - Nainggolan vs. Bonaventura - I tuttofare con il vizio del gol

È stato accolto da campione quale ha dimostrato di essere negli anni trascorsi alla Roma, ma non è ancora riuscito a prendere per mano il centrocampo dell'Inter. Poche giocate determinanti e un rendimento ancora troppo altalenante, seppur in crescendo nelle ultime settimane. Il periodo di adattamento di Radja Nainggolan è ormai terminato, l'intesa con i compagni si sta pian piano affinando e il belga sta prendendo confidenza con il ruolo di trascinatore che Luciano Spalletti vuole cucirgli addosso. Un ruolo che ha interpretato al meglio in maglia giallorossa nella stagione 2016-17, sotto la guida del tecnico toscano, che pensò bene di avanzare la sua posizione per renderlo più incisivo nell'area avversaria. Con risultati straordinari in termini realizzativi e di leadership, che alla Beneamata tutti si augurano di rivedere.

Il richiamo del gol, irresistibile per il Ninja come per Giacomo Bonaventura, uno dei centrocampisti più prolifici del nostro campionato negli ultimi anni. Esterno offensivo, trequartista o mezzala, poco cambia: l'incisività di Jack sotto porta resta invariata. È lui a dare una mano alla punta, a cucire il gioco e a trovare sempre i tempi giusti per gli inserimenti. Una capacità che ha affinato nel corso degli anni e che lo ha reso un vero e proprio spauracchio per tutte le difese. Bonaventura, a 29 anni, ha ormai raggiunto la piena maturità calcistica e vuole continuare a regalarsi soddisfazioni, magari trascinando il Milan alla conquista del derby e di un posto nella prossima Champions League.