Pagelle - Bennacer, gol da cineteca. Leao si accende e poi sparisce. Ma la prova di squadra...

23.10.2021 22:49 di Pietro Mazzara Twitter:    vedi letture
Pagelle - Bennacer, gol da cineteca. Leao si accende e poi sparisce. Ma la prova di squadra...
MilanNews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Queste le pagelle di Bologna-Milan:

Tatarusanu 6: nell’uno contro uno con Barrow forse non è perfetto, perché poteva accorciare ulteriormente il raggio di calcio dell’attaccante del Bologna. Si rifà, eccome, su Arnautovic e Theate pochi minuti dopo quando la difesa si addormenta.

Calabria 6,5: trova il secondo gol in campionato spaccando la porta del Bologna con una botta dritta per dritta a punire l’errore collettivo della retroguardia di Mihajlovic. Chiude a sinistra dopo l’uscita di Ballo-Touré.

Kjaer 6: tiene in gioco Barrow in occasione del gol del 2-2, clamoroso, del Bologna macchiando una prestazione figlia della solita attenzione e sostanza.

Tomori 6,5: singolarmente è la solita prestazione solida, ma con una fase difensiva collettiva non perfetta, anche lui deve scegliere come e cosa fare. Meglio di Kjaer.

Ballo-Touré 6,5: rispetto a sabato scorso, un giocatore totalmente diverso. Con il Verona non era riuscito a fare nulla, a Bologna sorprende personalità, presenza, costanza nelle discese e per un numero imprecisato di cross che arrivano nell’area di rigore del Bologna. Causa l’espulsione di Soriano, che è il punto di svolta della partita. (dall’85’ Kalulu sv).

Tonali 6,5: tocca tantissimi palloni, spesso come uomo di passaggio. Prende un giallo che non piace a Pioli che, nell’intervallo, lo fa rimanere sotto la doccia. Ma è un cambio per evitare un secondo giallo più che per altro. (dal 46’ Bakayoko 6: va a vuoto, ingannando Ibrahimovic, sull’angolo di Barrow dal quale nasce l’autogol dello svedese. Poi fa il suo compito nella metà campo avversaria nel rush finale).

Bennacer 7: Pioli se la prende con lui, nel primo tempo, perché non rispetta la posizione. Poi trova il ritmo della partita e quando il Bologna rimane in nove, è lui che ha le idee migliori. Segna un gol meraviglioso che sblocca il 2-2 con un drop molto simile a quello di Henderson contro il Milan a Anfield. Suo l’assist per il 2-4 di Ibrahimovic.

Castillejo 6: giustamente riproposto titolare dopo quanto di buono fatto vedere contro il Verona, entra nell’azione del secondo gol con un destro sbilenco da dove esce la respinta che Calabria trasforma nello 0-2. Nel finale, sente tirare la coscia sinistra. (dal 46’ Saelemaekers 5: pasticcione, nervoso, non trova un canale corretto dentro questa partita e rischia, per almeno due volte, il secondo giallo).

Krunic 5: non si vede molto, ma ha il merito di rendere la vita più facile al Milan facendo espellere Soumaoro. Per il resto, fa pochino. (dal 59’ Giroud 5,5: impegna Skorupski con un colpo di testa che è il suo squillo dentro la partita, dove fatica a trovare gli spazi che gli servono per essere killer in area di rigore).

Leao 6,5: nel primo tempo sblocca la partita dopo un’accelerazione impressionante. Nella ripresa, però, si eclissa clamorosamente e la notizia non è positiva perché stacca la spina.

Ibrahimovic 6:  innesca Leao per il gol dello 0-1, attiva la rimonta del Bologna con un’autorete da “bomber”, peccato che la porta fosse la sua. Poi trova il girello giusto che fissa il risultato sul 4-2. Salva la prestazione con il gol, perché dentro ai 95 minuti sbaglia tanto.

All. Pioli 6: fa bene ad arrabbiarsi sul gol di Bennacer, perché la vittoria è importante, ma il come arriva non può soddisfarlo. Ci sono delle cose che vanno e altre, come l’approccio al secondo tempo, che non possono andare bene. Lo sa bene e non fa niente per nasconderlo.