Pagelle - Messias manda il Milan in paradiso. Kjaer-Romagnoli insuperabili. Ibra decisivo

24.11.2021 23:13 di Pietro Mazzara Twitter:    vedi letture
Pagelle - Messias manda il Milan in paradiso. Kjaer-Romagnoli insuperabili. Ibra decisivo
MilanNews.it
© foto di Uefa/Image Sport

Queste le pagelle di Atletico Madrid-Milan:

Tatarusanu 6,5: si presenta con una paratona su De Paul, che poi il secondo assistente gli toglie alzando la bandierina su. Cancella Firenze con una prestazione solida tra i pali.

Kalulu 6: buona spinta e tenuta, ma tanta imprecisione quando deve crossare bene in area di rigore. (dal 64’ Florenzi 6,5: entra benissimo, con la grinta di chi sa cosa vuol dire giocare certe partite. Affonda sempre con precisione).

Kjaer 7,5: nel bagaglio a mano che si porterà a Milano avrà un peso importante: Luis Suarez. Lo annienta fisicamente e mentalmente, ma in generale gioca una partita devastante.

Romagnoli 7,5: sale in cattedra nel primo tempo, dove fa diverse chiusure importanti e tante letture corrette. Giocare con Griezmann davanti non è mai facile, ma Alessio tira fuori una delle sue partite più belle da quando è al Milan.

Theo Hernandez 6,5: sicuramente mette il guinzaglio a Llorente costringendolo a tante rincorse all’indietro. Ha ancora due vizi da togliersi: quello di scoprire palla in fase difensiva e di fermarsi quando gli arbitri non gli fischiano fallo.

Kessie 7: monumentale. Annulla Koke e De Paul come raramente si è visto al Wanda Metropolitano. Suo l’assist per il gol vittoria di Junior Messias che fa esplodere i 2000 nel settore ospiti e che fa calare il silenzio nel tempio colchoneros.

Tonali 6,5: campionato o Champions non fa differenza, lui fa una partita bellissima per intensità e qualità. Dubbi sulla sua sostituzione, ma aveva speso tanto. (dal 64’ Bakayoko 6: ha la palla per lo 0-1 e se la mangia, si presenta con un fallo da cartellino giallo, ma poi si mette in bolla).

Saelemaekers 6,5: paradossalmente, fa meglio quando Pioli lo sposta a sinistra dove trova tanti spazi per liberare la sua corsa e i suoi tagli. Anche nel primo tempo fa buone cose.

Krunic 5,5: gioca a sinistra e muove la palla con un tempo di gioco sempre superiore al necessario. (dal 64’ Messias 7,5: è il cambio che sbanca la partita. Perché Messias non solo segna il gol della vittoria, ma costringe Lodi a rimanere piantato sulla linea dei tre).

Brahim Diaz 6: sente aria di derby e si accende con giocate interessanti. Finché ne ha, inventa e mette alla frusta la mediana dell’Atletico. (dal 77’ Bennacer sv)

Giroud 5,5: isolato dai compagni, non ha un pallone per poter calciare in porta come vorrebbe. Esce per infortunio e vedremo per quanto ne avrà. (dal 65’ Ibrahimovic 6.5: entra a freddo e cambia la partita. Entra nell’azione del gol e anche in quella di quello sbagliato da Bakayoko).

All. Pioli 7,5: il Milan riapre la qualificazione in Champions con una prestazione maiuscola al Wanda, mettendo sotto nel gioco l’Atletico. Vengono premiate le scelte a gara in corso.