Adolfo Gaich, ecco chi è l'argentino atipico nel mirino del Milan

25.06.2020 16:00 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
Adolfo Gaich, ecco chi è l'argentino atipico nel mirino del Milan

In questi giorni è tornato alla ribalta il nome di Adolfo Gaich, giovanissimo attaccante del San Lorenzo, club di Superliga. Il Milan segue la talentuosa punta da diverso tempo, con i report degli scout che sono sempre stati positivi. Ora che per Gaich potrebbe essere arrivato il momento di fare il grande salto in Europa i rossoneri monitorano con attenzione la sua situazione. Andiamo quindi a scoprire il profilo di questo talento:

PRIMI PASSI - Adolfo Gaich nasce a Córdoba il 26 gennaio 1999 e fin dalla tenera età ha le idee ben chiare: "Il mio sogno è giocare in Europa". I primi anni da calciatore non sono però facili visto che tutti i provini con i maggiori club argentini si concludono sempre allo stesso modo, ovvero o con un classico "Le faremo sapere" o con un "Fisicamente non è ancora pronto". Situazione alquanto paradossale, visto che il punto di forza del centravanti albiceleste è proprio il suo strapotere fisico: a 15 anni infatti il San Lorenzo decide di puntare, con successo, su di lui. Nel settore giovanile del club si mette in mostra per due cose: i tantissimi gol e la sua struttura fisica. In una terra di esteti e piccoletti che amano danzare sul pallone, Adolfo Gaich è uno dei pochi centravanti che effettivamente interpreta nel modo più classico questo ruolo: è un uomo d'area, è concreto e sa far valere i suoi centimetri. Con 1,90m di altezza Gaich è un profilo che difficilmente si vede in Sudamerica: grazie ai suoi muscoli si è ritagliato sempre più spazio in prima squadra nel San Lorenzo, nella sua prima vera stagione fra i grandi ha messo a segno 5 gol in 12 presenze, e anche con la maglia della nazionale, con cui si è messo in mostra nel Sudamericano Sub 20 del 2019.

RIFERIMENTO - Adolfo Gaich ha quindi qualità e caratteristiche che al calcio argentino mancavano da davvero tanto tempo, tant'è che in patria è considerato uno dei talenti più interessanti, anche in ottica Nazionale. Sa usare molto bene il corpo per difendere il pallone; non è un velocista ma ha una progressione costante e soprattutto sa reggere lo scontro fisico con l'avversario. Ovviamente i suoi centimetri lo rendono molto pericoloso nel gioco aereo. Ma non è (solo) un animale d'area di rigore: gli piace essere un riferimento per i compagni, con cui dialoga spesso e volentieri, dimostrando anche un dinamismo abbastanza sorprendente per uno della sua stazza. Ovviamente il livello del campionato argentino non è paragonabile al calcio europeo, ed è indubbio che Gaich sia acerbo in molti aspetti, in particolare dal punto di vista tecnico e dei movimenti. Ma il talento su cui lavorare c'è eccome, soprattutto vista la personalità e la determinazione che il ragazzo ha dimostrato più volte di avere.

QUANTO COSTA? - La cifra per portarlo via dal San Lorenzo dovrebbe aggirarsi sui 10 milioni di euro. Una richiesta di sicuro non esorbitante ma comunque abbastanza importante, soprattutto perché Gaich non arriverebbe per giocare fin da subito e con costanza. Il Milan, così come altre squadre, non sono mai andate oltre il semplice sondaggio esplorativo, ma i report positivi degli scout fanno rimanere i rossoneri con le antenne drizzate. Gaich potrebbe non essere la priorità ma un'occasione per portare in rosa un altro talento da far crescere e valorizzare. I suoi centimetri, che tanto fanno comodo al San Lorenzo, in futuro potrebbero essere un'arma in più anche per il Milan.