Ancora loro! Il Milan riparte da Kjaer e Gabbia, in attesa di Romagnoli e del mercato

13.09.2020 15:00 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Ancora loro! Il Milan riparte da Kjaer e Gabbia, in attesa di Romagnoli e del mercato

Si inizierà come si era finito, almeno in difesa. Contro lo Shamrock Rovers, ma verosimilmente anche contro il Bologna, a guidare la retroguardia rossonera ci saranno Simon Kjaer e Matteo Gabbia, coppia già testata più volte lo scorso luglio dopo l'infortunio di Alessio Romagnoli, ancora ai box per il problema al polpaccio. Il capitano rossonero dovrebbe tornare a disposizione a fine settembre, nel frattempo sarà necessario fare (nuovamente) di necessità virtù.

L'AFFIDABILITA' DI MATTIA - Negli scorsi mesi si è ipotizzato a lungo di un possibile trasferimento in prestito del giovane varesino, eppure, ormai alle porte della nuova stagione, il classe 1999 è ancora il terzo centrale del Milan. Il rientro di Duarte non ha modificato le gerarchie: nella gara di rodaggio all'Europa League, il test di ieri contro il Brescia, Pioli ha mantenuto Kjaer e Gabbia per tutti i novanta minuti, più di un segnale. L'ex Lucchese se l'è cavata piuttosto bene, come accaduto in tutto il 2020, dove il numero degli errori e delle incertezze è stato veramente esiguo.

MERCATO DA SCIOGLIERE - L'infortunio di Musacchio e la lungodegenza di Duarte hanno favorito la crescita di Matteo Gabbia. Discorso contrario, invece, per quanto riguarda il mercato. Senza una cessione del brasiliano o dell'argentino, difficilmente il Milan potrà investire su un altro difensore centrale, un profilo che servirebbe per completare e migliorare il reparto. Ad oggi l'unico che sembrerebbe poter uscire è Duarte, teoricamente in prestito, ma è chiaro che ad oggi il Milan non può liberarsi facilmente del verdeoro. L'ex Flamengo infatti sarà il primo (e unico) sostituto sia contro lo Shamrock che contro il Bologna, in attesa di comprendere come si muoverà la dirigenza per sistemare la retroguardia.