Bennacer giganteggia a centrocampo: è l’uomo in più di questo Milan

17.10.2021 19:30 di Nicholas Reitano  Twitter:    vedi letture
Bennacer giganteggia a centrocampo: è l’uomo in più di questo Milan
MilanNews.it
© foto di DANIELE MASCOLO

Il ruolo da cucitore che ricopre, in mediana, Ismael Bennacer non ha eguali in questa Serie A. E ieri l'algerino è tornato, finalmente, ad infiammare San Siro con le sue giocate palla al piede e con i suoi recuperi da categoria superiore. Un gigante di 175 cm che si è portato a spasso tutto il centrocampo veronese, mettendo a referto statistiche mostruose: vedi l'80% dei duelli vinti, gli 11 palloni recuperati e i 3 key-passes offerti in fase offensiva. La gara in Champions League a San Siro contro l'Atletico Madrid aveva messo Bennacer - alla prima esperienza nella massima competizione europea - sotto le luci della ribalta: una prestazione monumentale non ricompensata, però, dal risultato finale. E contro l'Hellas si è confermato. Quando Ismael aumenta i giri del motore, Pioli può contare su dodici giocatori. Come si suol dire, "è come il prezzemolo [...]" ed il tecnico rossonero può finalmente contare sull'uomo in più di questo Milan - che tanto era mancato in questi ultimi dodici mesi. 

TERZO INCOMODO - Ora Franck Kessie e Sandro Tonali dovranno sudare sette camicie per potersi assicurare un posto da titolare davanti alla difesa. E, ad oggi, è l'ivoriano il giocatore invitato al cambio di ritmo. Nelle ultime apparizioni, infatti, il numero 79 non ha particolarmente brillato (il rigore di ieri è solo lo sciroppo al miele che cura temporaneamente alcuni problemi), mentre l'ex Brescia sta regalando delle prestazioni super, invertendo così la rotta dello scorso anno. Con il Porto, vista l'assenza per squalifica di Kessie, Bennacer è chiamato alla prova del nove perché si sa che, experientia docet, la continuità è sempre stata il suo anello debole. Ma una cosa è certa: con queste performance l'asticella della competizione interna si alza, a prescindere, e non di poco.