CorSera - Il Milan e un nuovo anno zero: tanti dubbi, poche certezze

09.09.2019 10:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
CorSera - Il Milan e un nuovo anno zero: tanti dubbi, poche certezze

Lo slogan del nuovo Milan di Elliott è stato chiaro fin dal primo giorno: "Torneremo grandi, ma ci vorrà tempo". Per il club rossonero si tratta di un nuovo anno zero nel quale si punterà su una squadra giovane e talentuosa, proprio come ha chiesto il fondo americano che vuole che la società sia sostenibile sotto il profilo finanziario. La ricostruzione milanista sarà lunga e complessa e dunque servirà armarsi di pazienza prima di rivedere il Milan in alto.

ALTRA RIVOLUZIONE - A riferirlo è questa mattina il Corriere della Sera che spiega che questa estate il Milan è cambiato tanto ancora una volta, dando così vita all'ennesima rivoluzione degli ultimi anni. Al momento, la squadra rossonera non sembra essere subito competitiva per un posto Champions, con Roma e Lazio che hanno qualcosa in più. Non è detto ovviamente che non possa diventarlo presto, ma molto dipenderà da come si comporteranno i tanti giovani che ci sono in rosa (l'età media dei rossoneri è la più bassa di tutta la serie A). La gioventù è una gran cosa se devi costruire e progettare, meno se devi vincere subito.

SINGOLI IN CRISI - La sconfitta all'esordio contro l'Udinese ha portato ulteriore inquietudine e ansia in un ambiente che ha bisogno di serenità per crescere. Anche alcuni singoli stanno faticando parecchio in questo avvio di stagione, in primis Piatek che è ancora a secco. Il Milan ha tanti giovani di qualità, che però devono ancora dimostrare molto ad alto livello, così come il suo allenatore che viene considerato bravissimo da tutti, ma che è alla sua prima esperienza sulla panchina di una grande.