CorSera - Polveriera Milan: i contatti (frequenti) tra Gazidis e Rangnick hanno fatto da detonatore

01.03.2020 09:58 di Salvatore Trovato   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
CorSera - Polveriera Milan: i contatti (frequenti) tra Gazidis e Rangnick hanno fatto da detonatore

Incomprensioni, frecciate, divergenze. Tra il duo Maldini-Boban e l’amministratore delegato Ivan Gazidis non è mai scattata la scintilla. Sul mercato, ad esempio, il manager sudafricano e i due responsabili dell’area tecnica hanno sempre avuto idee diverse. Ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso, scatenando la reazione di Paolo prima e Zvone poi, è un’altra.

RANGNICK - Come riporta il Corriere della Sera, a fare da detonatore è stata la scelta di Gazidis di contattare Ralf Rangnick, tecnico-manager che è in cima alla lista dell’a.d. milanista per la prossima stagione. "Non avvisarci è stato irrispettoso e inelegante, indegno di questo club", ha dichiarato Boban. Dichiarazioni che seguono quelle del collega e amico Maldini, il quale aveva letteralmente bocciato l’allenatore tedesco in diretta televisiva, bollandolo come un "profilo non adatto al Milan".

IN POLE - La verità è che oggi Rangnick è il primo della fila, il candidato numero uno di Gazidis, col quale i contatti sono frequenti. Stefano Pioli, al di là della fiducia pubblica incassata trasversalmente, ha già capito l’aria che tira: per lui sarà quasi impossibile strappare la conferma. Insieme all’attuale mister, anche Maldini e Boban sembrano destinati a fare le valigie.