CorSera - Rabbia Milan dopo Firenze. Ma per l'AIA quello di Romagnoli era rigore

24.02.2020 07:56 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
CorSera - Rabbia Milan dopo Firenze. Ma per l'AIA quello di Romagnoli era rigore

In casa rossonera c'è ancora grande rammarico per i due punti persi sabato sera contro la Fiorentina: avanti di un gol e con un uomo in più (espulso Dalbert), il Milan si è fatto rimontare da un gol di Pulgar su un rigore molto contestato dal club di via Aldo Rossi dopo il match. Prima il tecnico Stefano Pioli e poi il direttore tecnico Paolo Maldini hanno manifestato il loro dissenso sulla decisione di Calvarese e sul mancato intervento del VAR. 

NESSUN ERRORE - Come riporta questa mattina il Corriere della Sera, per i dirigenti dell'AIA (Associazione Italiana Arbitri), però, l'arbitro non ha commesso nessun errore: la palla non ha infatti cambiato direzione, ma è stata solo sfiorata da Romagnoli e quindi è stato giusto fischiare il penalty a favore della Fiorentina. Questa è la stessa spiegazione che è stata data anche dallo stesso Calvarese a Maldini subito dopo il triplice fischio finale. Giusto, inoltre, pure il non intervento del VAR, sempre perché la palla era solo stata sfiorata.

RIMPIANTO MILAN - Nonostante tutto, però, i dubbi su questo episodio restano e continua ad esserci anche poca chiarezza intorno al VAR. In casa rossonera, il rimpianto per non aver portato a casa i tre punti è forte: questa piccola battuta d'arresto potrebbe infatti pesare come un macigno nella corsa all’Europa. Ma questa partita ormai è passata, ora bisogna concentrarsi subito sulle prossime, in attesa di capire ovviamente se e quando si giocheranno.