Corsport - La richiesta reale di Kessié: 7 milioni netti più 1.5 di bonus

25.08.2021 12:00 di Pietro Andrigo Twitter:    vedi letture
Corsport - La richiesta reale di Kessié: 7 milioni netti più 1.5 di bonus
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Tra le questioni che tengono banco in casa Milan in queste settimane, senza dubbio, non si può non citare la trattativa relativa al rinnovo di Franck Kessie. Dopo le parole dell'ivoriano dalle Olimpiadi la trattativa non ha subito un'accelerazione ma anzi sembrerebbe essersi arenata. Franco Ordine, sulle colonne del Corriere dello Sport, ha provato a fare chiarezza sulla vicenda elencando la posizione del Milan e le reali cifre richieste dall'entourage del giocatore. La situazione appare spinosa e l'impazienza nell'ambiente comincia a crescere.

LE CIFRE - Che l'attenzione del Milan ai conti sia maniacale non lo confermano solo i discorsi della dirigenza ma anche i gesti di quest'ultimi. Le parole di Maldini a Sky Sport di lunedì sono apparse a molti come un messaggio indiretto al giocatore ivoriano e al suo entourage che avrebbero richiesto un cospicuo aumento dell'ingaggio. Secondo Ordine del Corriere dello Sport, la richiesta di Atangana e del giocatore non è di 6 milioni come fatto circolare bensì di un contratto da 7 milioni netti più 1.5 di bonus. Considerato l'attuale ingaggio del giocatore (2.2 milioni di euro), questo aumento di fatto raggiungerebbe una cifra più che triplicata e sarebbe insostenibile per le casse rossonere. Al momento l'offerta rossonera si attesta su 5.5 milioni al primo anno per salire a 6 milioni al secondo e via via fino a un massimo di 7 milioni.

LE OFFERTE DALL'ESTERO - Nelle ultime settimane, nel frattempo, sono arrivati i primi interessamenti dall'estero per il giocatore. Il Tottenham e il Psg si sarebbero interessate a firmare il giocatore a zero con promesse di ingaggio alte e questo, in particolare, avrebbe portato al cambio di strategia dell'entourage del giocatore. La situazione è spinosa e dovrà essere risolta al più presto.