CorSport - Theo alla ricerca di se stesso: il Milan ha bisogno del suo treno

21.01.2023 10:00 di Francesco Finulli   vedi letture
CorSport - Theo alla ricerca di se stesso: il Milan ha bisogno del suo treno
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Si pensava che il Mondiale sarebbe stato una grande incognita a livello fisico e mentale per i giocatori. Per molti calciatori, infatti, è stato così. Theo Hernandez, per esempio, ha dato tutto in Qatar con la maglia della Francia giocando ad altissimi livelli atletici e psicologici, come ha sempre fatto anche con il Milan. Ora, però, la batteria sembra a terra e Pioli ha la necessità di ritrovarlo al più presto.

Stanchezza e sfortuna

Il Corriere dello Sprot questa mattina ha sottolineato quanti e quali siano stati gli sforzi del terzino francese del Milan con la maglia della sua Nazionale in Qatar. Theo ha giocato praticamente sempre, e anche molto bene, subendo anche la mazzata psicologica della sconfitta in finale dopo una trionfale cavalcata. Al suo rientro a Milanello, dopo dieci giorni di vacanza per staccare la spina, ha fatto tre allenamenti ed è stato subito catapultato in campo contro la Salernitana, complice l'infortunio non previsto a Ballo-Tourè nel match contro il Psv. Di fatto, Hernandez non ha avuto la possibilità di un rientro graduale e ora ne paga le conseguenze, praticamente ciò che sta succedendo anche con il connazionale Olivier Giroud. Il suo rendimento è calato non solo dal punto di vista fisico ma anche dal punto di vista mentale. E il momento della squadra negativo di certo non ha aiutato.

Rientrare nei binari

L'inizio del 2023, fatta eccezione della prima gara con la Salernitana che è stata abbastanza positiva a livello generale, è stato un incubo per Theo. Partita senza infamia e senza lode contro una Roma che ha attaccato solo negli ultimi 5 minuti di gara; ingresso confusionario, come quello di tutti i titolari, contro il Torino in Coppa Italia; 45 minuti horror contro il Lecce, tra i peggiori della sua carriera in rossonero, conditi anche da un autogol; il crollo di squadra contro l'Inter in Supercoppa. Ora Theo ha bisogno di rimettersi sui binari giusti, da buon treno quale è. Pioli ha bisogno della sua instancabile spinta sulla fascia sinistra anche a supporto di Rafa Leao con cui può formare una coppia temibilissima. Il 19 è uno di quei giocatori che deve fare il passo in più e diventare leader, trascinando i suoi compagni fuori dalle sabbie mobili.