Gazzetta - Lazetic on fire: il Milan si costruisce il 9 in casa. Prestito piano B

24.11.2022 10:00 di Francesco Finulli   vedi letture
Gazzetta - Lazetic on fire: il Milan si costruisce il 9 in casa. Prestito piano B
MilanNews.it

Marko Lazetic ancora in gol. Nella partita di qualificazione agli Europei under 19 contro la Norvegia, l'attaccante serbo ha guidato i suoi alla vittoria mettendo a segno un gol, arrivato dopo la doppietta di qualche giorno fa contro la Macedonia. Il club guarda da vicino alla crescita di Marko ed è pronto a inserirlo sempre di più nella prima squadra.

Inizio brillante

Come riporta oggi la Gazzetta dello Sport, l'ambientamento di Lazetic è stato più lungo di quello che si poteva pensare quando è sbarcato a Milano. Al momento del suo arrivo, nel gennaio scorso, era la terza punta dopo Ibra e Giroud ma a soli 18 anni non è mai stato impiegato se non 4 minuti in Coppa Italia. Lazetic, sfortunato anche con i problemi fisici, ha dovuto lavorare e sta lavorando ancora per trovare i ritmi e la confidenza giusta con il calcio italiano. Quest'anno è partito con il piede giusto: due gol in Youth League contro Dinamo e Salisburgo e una tripletta meravigliosa contro l'Atalanta in campionato. Tutto questo è stato condito dalle prestazioni con la nazionale, di cui è capitano, recenti e non. Pioli gli ha regalato, più per esigenza che per altro, 8 minuti nell'assedio finale di Cremona e adesso se lo vuole portare in ritiro a Dubai, un altro momento di grande formazione per il giovane 2004. Il suo allenatore in Primavera, Ignazio Abate, qualche giorno fa ne aveva parlato molto bene: "Lazetic è umile, ha un atteggiamento positivo. Così è un esempio per tutti i compagni".

Progetto

La verità è che Marko Lazetic per il Milan è un vero e proprio progetto. Quando è arrivato dalla Stella Rossa c'era molto entusiasmo attorno al giocatore già additato come il possibile erede di Dusan Vlahovic. Ed effettivamente potrebbe seguire il percorso del più quotato connazionale che gradualmente si è conquistato la Fiorentina prima di approdare alla Juventus una volta esploso. L'obiettivo del club rossonero con Lazetic è sempre stato quello di provare a crearsi il numero 9 del futuro direttamente in casa, pronto a sostituire la coppia Ibra-Giroud quando andrà in pensione. La crescita dopo neanche un anno si inizia a intravedere ma la strada è ancora lunga. Dopo i progressi recenti e la partenza per Dubai tra qualche giorno, sembra evidente che il Milan voglia iniziare a scommetterci un po' di più fin da subito. Il prestito, paventato in estate e nelle ultime settimane, rimane solo un'opzione B: il club gradirebbe trovare una squadra che garantisca a Marko di giocare con assoluta continuità. Questo non è detto che accada.