Gazzetta - Milan, la metamorfosi di Pioli: siamo sicuri che sia ancora un Normal One?

19.10.2020 12:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Gazzetta - Milan, la metamorfosi di Pioli: siamo sicuri che sia ancora un Normal One?

Quando il Milan ha deciso di metterlo in panchina al posto dell'esonerato Marco Giampaolo poco più di un anno fa, Stefano Pioli è stato definito da molti come un normalizzatore, cioè un allenatore capace di sistemare i problemi, ma senza poi portare in alto più di tanto la squadra. La definizione di Normal One non va però più bene come dimostrano i risultati del suo Milan negli ultimi mesi. 

IMBATTUTO DA 20 GARE - A riferirlo è questa mattina La Gazzetta dello Sport che spiega che Pioli ha prima riportato un po' di tranquillità nella squadra rossonera e ora la sta riportando anche finalmente in alto. Il Diavolo è primo da solo in classifica a punteggio pieno dopo quattro giornate ed è imbattuto, contando tutte le competizioni, da venti partite: al Milan solo altri cinque allenatori sono riusciti a mettere insieme almeno venti risultati utili consecutivi, cioè Capello, Sacchi, Rocco, Czeizler e Liedholm. 

GRANDE LAVORO - Pioli non si vuole però esaltare troppo e continua a lavorare come ha sempre fatto finora. Qualcuno ha iniziato a parlare addirittura di scudetto, ma il tecnico milanista preferisce pensare ad una partita alla volta. E' innegabile, però, che il suo lavoro sia stato finora quasi perfetto: con lui in panchina, infatti, il Milan ha finalmente un gioco divertente e un'identità ben precisa, cose che a Milanello non si vedevano da parecchi anni. Pioli ha saputo creare un grande gruppo consapevole dei propri mezzi e ora i risultati sono tutti dalla sua parte.