Gazzetta - Milan, Pioli si gioca la conferma: il 2020 sta piacendo a Gazidis, il destino tecnico non è ancora segnato

16.03.2020 07:57 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Gazzetta - Milan, Pioli si gioca la conferma: il 2020 sta piacendo a Gazidis, il destino tecnico non è ancora segnato
MilanNews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Le voci su Rangnick ci sono state, ci sono e ci saranno, ma Stefano Pioli non perde la calma: "Non sono assolutamente preoccupato per il mio futuro. Fa parte del ruolo. Succederà quel che succederà" le parole del tecnico milanista dopo il match contro il Genoa. Arrivato al posto di Giampaolo nonostante la prima scelta del Milan fosse Luciano Spalletti, in molti hanno pensato che fosse solo un traghettatore, ma il 2020 del Diavolo sembra aver cambiato le carte in tavole e Pioli ha davvero delle chance di essere confermato sulla panchina milanista anche nella prossima stagione. 

LA STIMA DI GAZIDIS - A riferirlo è questa mattina La Gazzetta dello Sport che spiega che questo concetto sta ormai filtrando da Casa Milan ormai da diversi giorni: l'ad Ivan Gazidis stima infatti parecchio l'attuale allenatore rossonero, il cui contratto scade nel 2021, ma c'è un gentleman agreement che permette al club e anche al tecnico di liberarsi o rivedere l’accordo in base ai risultati ottenuti. Ovviamente, nella decisione finale, sarà decisivo in che posizione terminerà il Milan il campionato. 

CHANCE DI CONFERMA - In via Aldo Rossi, stanno apprezzando molto il lavoro di Pioli  sul campo, dove ha saputo ridare un equilibrio tattico al Diavolo. Anche il nuovo approccio mentale dei giocatori alle partite e la gestione dello spogliatoio sono altri due punti a favore dell'allenatore milanista, oltre ovviamente al miglioramento dei risultati nel 2020: in particolare, rispetto alla prima parte di stagione, la media punti nel nuovo anno è salita da 1,2 a 1,7. In un Milan che deve stare attento ai costi, c'è infine un'altro aspetto a favore di Pioli, vale a dire il suo ingaggio che, rispetto a quello di altri tecnici, è piuttosto contenuto (1,5 milioni netti a stagione).