Gazzetta - Pioli, delusione e rabbia dopo il Porto ma crede ancora negli ottavi

20.10.2021 10:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Gazzetta - Pioli, delusione e rabbia dopo il Porto ma crede ancora negli ottavi
MilanNews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Stefano Pioli si aspettava certamente una prestazione diversa dei suoi giocatori ieri sera contro il Porto: il suo Milan ha spesso dimostrato di essere più forte anche delle difficoltà e invece purtroppo le assenze pesanti di gente come Theo Hernandez, Maignan, Diaz, Rebic e Kessie si sono fatte sentire parecchio. Il Diavolo non ha giocato come al solito, anzi ha sofferto il ritmo e il pressing dei portoghesi che hanno fatto meglio sia dal punto di vista fisico che tecnico. 

MEGLIO IL PORTO - Al termine del match, Pioli ha commentato così la prestazione dei suoi ragazzi: "Gli episodi possono determinare il risultato, ma noi siamo andati in difficoltà, la nostra prestazione non è stata delle migliori, non abbiamo giocato da Milan. A questi livelli, se non giochi con lucidità diventa difficile. Il Porto ha fatto meglio: per lucidità, tecnica, e per come è stato in campo. Non abbiamo iniziato bene, avremmo dovuto gestire meglio la palla, ci sono state alcune situazioni per creare qualche pericolo in più ma non ci siamo riusciti. Abbiamo sbagliato serata" le parole del tecnico rossonero a Mediaset riportate stamattina dalla Gazzetta dello Sport. 

LA FIDUCIA DI PIOLI - Nonostante l'evidente errore arbitrale sul gol di Diaz (netto fallo di Taremi su Bennacer), Pioli non ha voluto parlare di Brych: "Non voglio parlare dell’arbitro. Io devo pensare ad allenare bene la squadra, devo essere più concentrato per altre cose". Le tre sconfitte in tre partite lasciano a zero il Milan in classifica, ma l'allenatore milanista crede ancora nella qualificazione agli ottavi: "Ibra dice che dobbiamo crederci? Certo, le seconde sono davanti a noi di 4 punti. Anche se è facile a dirlo ma sarà più difficile metterlo in campo".