Gazzetta - Pioli imbattuto dopo il lockdown: Milan al top, ma Elliott vuole un "professore" e ha scelto Rangnick

14.07.2020 08:02 di Salvatore Trovato   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Gazzetta - Pioli imbattuto dopo il lockdown: Milan al top, ma Elliott vuole un "professore" e ha scelto Rangnick

7 punti in otto giorni contro Lazio, Juventus e Napoli. Chi l’avrebbe mai detto. Il Milan ha cambiato marcia dopo il lockdown. I rossoneri sono imbattuti nell’era post-Covid (insieme all’Atalanta): merito dei giocatori, del lavoro svolto durante lo stop forzato Soprattutto, merito di Stefano Pioli, che ha saputo isolare il gruppo dalle voci esterne.

NERVI SALDI - Come riporta La Gazzetta dello Sport, il tecnico emiliano, praticamente da subito, è stato rincorso dall’ombra di Rangnick, ma non ha permesso che gli saltassero i nervi: "Quello che succederà il 3 agosto non mi interessa", continua a ripetere, spostando l’attenzione sul campo. Ma il mister sa di essere al capolinea di questa strana avventura a Milanello. Elliott, infatti, ha già fatto la sua scelta. Il fondo vuole dare al club un’identità più internazionale, affidandolo a un uomo, o meglio, a un manager di grande carisma, che si occupi praticamente di tutto. Insomma, un Professore. Pioli non lo è, ma sta traghettando nel migliore dei modi il Milan in porti sconosciuti.

CHIUDERE IN BELLEZZA - I vertici di via Aldo Rossi continuano a ribadire la stima e la vicinanza nei confronti dell’allenatore, ma il suo futuro sarà altrove. Prima, però, Pioli ha un obiettivo ben preciso: riportare la squadra in Europa. La strada è quella giusta: i rossoneri, dopo la lunga pausa, si sono ripresentati con grande voglia e determinazione, mostrando una compattezza che non si vede spesso, soprattutto in ambienti sfilacciati. Pioli e i suoi ragazzi hanno deciso di provare a lasciare nel modo migliore.