Hauge, che impatto: ora il norvegese punta alla prima da titolare

24.11.2020 14:00 di Gianluigi Torre Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Hauge, che impatto: ora il norvegese punta alla prima da titolare

Un difetto che il Milan ha patito negli ultimi anni è sicuramente l'assenza di valide alternative. In questa stagione mister Stefano Pioli ha invece a disposizione una vasta scelta di giocatori da mandare in campo a partita in corso. Tra queste c'è sicuramente la sorpresa dell'avvio di questa stagione: Jens-Petter Hauge. L'esterno rossonero sta stupendo tutti, e contro il Napoli ha realizzato la sua seconda rete con la maglia del Milan - precedentemente in gol contro il Celtic in Europa League - e la prima nel massimo campionato italiano. Il norvegese è una scommessa su cui la società rossonera ha scommesso tanto, e il nativo di Bodo vuole dimostrare le proprie qualità a suon di gol e assist, soprattutto in questo momento di emergenza del Milan, dato dalle importanti assenze di Ibrahimovic, Leao e Saelmakers.

CHE IMPATTO! -  Jens-Petter Hauge è sicuramente tra i giocatori acquistati la scorsa estate dalla società rossonera ad aver avuto un impatto così importante con la maglia del Milan. Costato circa quattro milioni alle casse della società di Via Aldro Rossi, l'attaccante norvegese, arrivato dal Bødo Glimt, finora non ha messo spesso piede in campo, ma quando l'ha fatto è risultato spesso decisivo. Nei sessantuno minuti totali tra Serie A e Europa League con la maglia rossonera, Hauge ha segnato due reti che portano la sua media ad un gol ogni trenta minuti. Cinque, invece, le sue presenze in rossonero sino a questo punto.

EMERGENZA - Il Milan di Stefano Pioli ora è in emergenza totale in attacco Non solo Zlatan Ibrahimovic, che contro il Napoli ha riportato una lesione al muscolo del bicipite femorale della coscia sinistra, ma l'allenatore rossonero dovrà fare a meno anche di Rafael Leao e Alexis Saelemaekers, quest'ultimo uscito anche lui malconcio dalla gara contro i partenopei. Ecco perché diventa fondamentale l'inserimento a pieno regime di Jens-Petter Hauge, che sta cercando la prima maglia da titolare con i rossoneri. Il norvegese finora ha dimostrato grandi qualità, che tutti i tifosi rossoneri hanno potuto osservare sul gol che ha definitivamente chiuso il match contro il Napoli: stop, doppio passo e scatto a bruciare Manolas. Il tutto concluso con una rete speciale per l'ex Bodo/Glimt.