Il Milan "apre" al rinnovo: deciderà Ibrahimovic (con Gazidis). Intanto scalpita per tornare in campo

26.06.2020 12:01 di Salvatore Trovato   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Il Milan "apre" al rinnovo: deciderà Ibrahimovic (con Gazidis). Intanto scalpita per tornare in campo

Ibrahimovic scalpita. E non è certo una novità. Lo svedese si sente meglio e freme dalla voglia di tornare in campo. Pioli e il suo staff dovranno riuscire a tenere a bada la voglia di Zlatan, che aveva messo addirittura nel mirino il Lecce. Ora spera di esserci con la Roma, ma non è così semplice. Il Milan, infatti, non rischierà: rifarsi male adesso significherebbe stagione finita.

PRUDENZA - Il campione rossonero tenterà fino all’ultimo il miracolo di andare in panchina domenica pomeriggio, ma è un’ipotesi remotissima, scrive La Gazzetta dello Sport. Come detto, il Milan non ha intenzione di azzardare. Anche perché non ne vale la pena. A Milanello filtra appunto la prudenza e prevedono il suo rientro fra Spal (1° luglio) e Lazio (4 luglio). Ibra ha una voglia smisurata di giocare e aiutare il "suo" Milan a conquistare un posto in Europa. Per lui è come una missione. Poi, al termine della stagione, si penserà al resto, ovvero al futuro.

APERTURA - L’ago della bilancia - sottolinea la rosea - al momento resta abbondantemente dalla parte del "no" (al rinnovo), ma con Ibrahimovic nulla è scontato. In tal senso, le recenti dichiarazioni di Massara potrebbero essere state importanti ("È un giocatore importantissimo, valuteremo insieme a lui anche in base alla sua voglia di proseguire. Per campioni come Ibra c’è sempre spazio"). Il club ha aperto pubblicamente a una possibile conferma: sarà decisivo l’ultimo faccia a faccia con Gazidis.