Il Milan ci prova: può davvero 'realizzare i sogni che si fanno di notte'?

13.02.2022 17:30 di Antonello Gioia  Twitter:    vedi letture
Il Milan ci prova: può davvero 'realizzare i sogni che si fanno di notte'?
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Ora è il momento di scriverlo con grande chiarezza: il Milan c'è e lotta per vincere lo Scudetto. La vittoria contro la Sampdoria - striminzita solo nel risultato perché, dal punto di vista delle occasioni create, la gara ha avuto un solo padrone - ha regalato ai rossoneri una settimana da primi in classifica; l'Inter ha un punto e una gara in meno (da recuperare a Bologna), il Napoli è terzo a -2 e il campionato è, dunque, più aperto che mai.

Scollinamento superato
L'obiettivo, prima del derby di sabato scorso, era raggiungere proprio gli ultimi dati citati, provando a riaprire una Serie A che stava indirizzandosi verso la seconda stella a destra di tinte nerazzurre e che ora, invece, si muove su tre fronti. Quella di oggi per il Milan era una gara molto temuta, perché, solitamente, Romagnoli e compagni non avevano saputo spiccare in personalità nel momento dello scollinamento, cioè quando si doveva imprimere una sterzata forte per sorpassare le rivali. Oggi, però, non è stato così: gara subito in discesa grazie all'asse Maignan-Leao e, nonostante tanti goal sbagliati, tre punti fondamentali in chiave Scudetto.

Pioli sogna con i tifosi
Già, lo Scudetto. Il Milan c'è e può realizzare i sogni di milioni di tifosi, perché - finalmente - è tornato a macinare entusiasmo sul campo con un gioco intenso e offensivamene ricco e fuori co una tifoseria appassionata e - finalmente - non sbaglia le gare decisive: “La cosa più importante - ha commentato Pioli nel post gara - è l’identità e la abbiamo, è la cosa più gratificante. Abbiamo il nostro obiettivo, abbiamo due punti in più dell’anno scorso. Sarà difficile, ma cercheremo di farlo preparando la prossima partita come la partita più importante. Fossi un tifoso sarei stato sugli spalti con i nostri a festeggiare. Io cerco di lavorare tanto per realizzare i sogni che faccio di notte”.