Il paradosso del Milan: tira tanto, ma segna poco. Serve più lucidità e cattiveria sotto porta

06.04.2022 12:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Il paradosso del Milan: tira tanto, ma segna poco. Serve più lucidità e cattiveria sotto porta
MilanNews.it
© foto di DANIELE MASCOLO

Dopo il deludente 0-0 contro il Bologna, in casa rossonera c'è ovviamente grande delusione. Siamo nella fase decisiva del campionato e dunque non sono ammessi nemmeno mezzi passi falsi come quello contro gli emiliani. Dalla sfida di lunedì è emerso il grande problema del Milan attuale: i rossoneri tirano tanto verso la porta, ma segnano poco. 

TANTI TIRI, POCHI GOL - A riferirlo è questa mattina Tuttosport che spiega che contro il Bologna al Diavolo non sono bastate nemmeno 33 conclusioni per trovare almeno un gol che avrebbe regalato tre punti d'oro al Milan per la sua classifica. I numeri stagionali dicono che alla squadra di Stefano Pioli servono almeno 9 tiri per andare a segno. Un numero certamente migliorabile che relega i rossoneri nelle retrovie della classifica della Serie A in base a questa speciale statistica. 

PROBLEMA E SOLUZIONE - Individuato il problema, occorre ora trovare la soluzione: ovviamente i giocatori milanisti, ed in particolare gli attaccanti, devono essere più lucidi, più precisi e più cinici sotto porta. Serve inoltre più cattiveria quando capitano certe occasioni, anche perchè siamo nel momento decisivo della corsa scudetti e a fare la differenza sono i dettagli. Il destino del Milan è comunque ancora nelle sue mani, dunque dipende tutto e solo dai rossoneri.