In attesa di Rebic, riecco Castillejo: nuova probabile chance a Verona

09.09.2019 19:02 di Thomas Rolfi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
In attesa di Rebic, riecco Castillejo: nuova probabile chance a Verona

L'inizio di campionato lo ha visto, a sorpresa, schierato dal primo minuto in entrambe le partite del nuovo Milan targato Marco Giampaolo. Per Samu Castillejo, però, le porte della titolarità potrebbero nuovamente aprirsi anche contro l'Hellas Verona, complice anche l'assenza di tutti i giocatori offensivi a causa dei rispettivi impegni con le nazionali. Lo spagnolo, non particolarmente applaudito (per usare un eufemismo) dal pubblico di San Siro nonostante il prezioso aiuto in fase di non possesso mostrato contro il Brescia, era stato pubblicamente elogiato dal tecnico rossonero dopo la gara persa contro l'Udinese, segno che venga apprezzato dalla nuova guida tecnica.

ASSENZA DI FISICITA' - Nell'ultima apparizione, lo spagnolo ha disputato una partita onesta, venendo schierato dietro le punte, in un ruolo che nessuno, ad eccezione di Giampaolo, pensava che potesse interpretare per caratteristiche tattiche. Ciò che è balzato all'occhio in mezzo al campo, però, maggiormente rispetto a quando viene schierato come ala, è la carenza a livello di fisicità. Casti si è schiantato tante volte, uscendone perdente, contro la linea difensiva avversaria, che ha avuto la meglio su di lui in tutti i duelli fisici. Un giocatore potente come Rebic potrebbe, dunque, rappresentare il giusto antidoto per il Milan alle difficoltà palesate dal numero 7.

E REBIC SCALPITA... - Già, Rebic. Il croato, approdato a Milano proprio sul gong finale della sessione estiva di calciomercato, scalpita per giocare, ma con ogni probabilità partirà dalla panchina nella trasferta del Bentegodi di domenica. Da una parte è vero che la dirigenza, compatibilmente con i fisiologici periodi di adattamento dei nuovi innesti, vuole vederli in campo il prima possibile. Giampaolo, però, è stato chiaro: nessun giocatore può pensare di arrivare al Milan e scendere in campo il giorno seguente. Il croato, impegnato con la propria nazionale in questi minuti nella sfida di qualificazione ad Euro 2020 contro l'Azerbaigian, vedrà Milanello per la prima volta solo nella giornata di domani. Inoltr, considerando il lavoro di scarico, usuale per chi è sceso in campo il giorno prima, Rebic avrà a disposizione solamente quattro allenamenti, rifinitura compresa, per assimilare i dettami tattici di Marco Giampaolo. Davvero troppo poco per pensare di vederlo titolare a Verona. Nella città di Romeo e Giulietta, dunque, la soluzione più probabile sembra essere la stessa di Milan-Brescia: Castillejo dietro a Piatek (vista la partenza di Andrè Silva in Germania) e Suso.