Kessie, Bennacer ed altri due titolari: il Milan si muove per la prima richiesta di Pioli

04.08.2020 14:00 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Kessie, Bennacer ed altri due titolari: il Milan si muove per la prima richiesta di Pioli

La solidità e la coesione della coppia Kessie-Bennacer è stata una delle (tante) chiavi del Milan post quarantena, oltre a rappresentare uno dei punti di ripartenza in vista della prossima stagione. I due africani saranno quasi certamente titolari anche nella prossima stagione ma non ci si potrà sedere sugli allori, gongolando per un binomio che funziona. Milan-Atalanta ha dimostrato che senza alternative valide certe gare non si vincono, motivo per cui la dirigenza dovrà lavorare per trovare alternative valide ai sopracitati.

ALTRI DUE TITOLARI - Nel postpartita di Milan-Cagliari, Stefano Pioli, intervenuto in conferenza stampa, ha ammesso la necessità in mezzo al campo: "Il reparto dei centrocampisti non potrà essere composto solo da due titolari, ma da quattro titolari. Serviranno 22 titolari, servirà alzare il livello di tutta la squadra". Chi accostare quindi a Kessie e Bennacer? Serviranno di fatto due giocatori assimilabili ai titolari, sia per fisico che per caratteristiche tecniche e tattiche. Per settimane si è parlato di un possibile inserimento del Diavolo per Tonali, ma è ormai chiaro che il giocatore andrà all'Inter. Sempre ricorrente il nome di Florentino Luis, giocatore promettente (ma molto costoso) del Benfica, profilo sicuramente molto interessante che andrebbe ad inserirsi mano a mano. Da non dimenticare Matteo Pessina, anche se bisognerà capire quali saranno i tempi di recupero dopo l'infortunio al ginocchio, per fortuna del ragazzo molto meno grave di quanto si temeva. Il classe '97 potrebbe però essere utilizzato come alternativa a Calhanoglu sulla trequarti, lasciando comunque liberi i due slot in mediana.

BUDGET "DIVISO" - Tra le carte da giocare il Milan dispone anche di Tommaso Pobega, reduce da una buona stagione in prestito al Pordenone. Da capire se potrà essere considerabile tra i "titolari" di Stefano Pioli, o se dovrà necessitare di un'altra esperienza in prestito, meglio se ancora in Friuli se i neroverdi dovessero avere la meglio nei playoff di Serie B. La sensazione è che il club rossonero non andrà a spendere 30/40 milioni per un singolo centrocampista, motivo che forse ha impedito ai rossoneri di competere realmente nella corsa a Tonali. Più semplice che tale cifra possa essere divisa per due calciatori, ricordando sempre la necessità di trovare un alter ego di Kessie ed un regista capace di giocare in luogo di Bennacer quando ce ne sarà bisogno.