Kjaer si è preso in silenzio il Milan: ora è un intoccabile di Pioli

09.08.2020 17:00 di Nicholas Reitano  Twitter:    Vedi letture
Kjaer si è preso in silenzio il Milan: ora è un intoccabile di Pioli

Arrivato in punta di piedi da un'esperienza assolutamente negativa con l'Atalanta, Simon Kjaer si è preso silenziosamente una maglia da titolare con il Milan ed un grandissimo plauso da tutto il popolo rossonero. Esempio di umiltà e di sacrificio, il difensore danese ha sempre fatto parlare il campo con prestazioni superbe, diventando così la figura di riferimento della retroguardia dopo l'infortunio di Alessio Romagnoli nel finale di stagione.

ZERO GOL MA TANTA SOSTANZA - Nonostante Kjaer non sia riuscito a segnare almeno un gol nel nostro campionato - a differenza del capitano -, il numero 24 rossonero ha sempre strappato una sufficienza in tutte le ultime partite di campionato post-lockdown (salvo quell'errore contro la Juventus sul gol di Cristiano Ronaldo che poteva costare caro al Diavolo). Tanta sostanza e tanta generosità, dato che è riuscito a garantire tranquillità ad un esordiente come Matteo Gabbia.

FATTORE ESPERIENZA - La carta d'identità ormai registra 31 anni, ma l'esperienza continua a farsi valere. 15 presenze in Champions League (con Lille, Fenerbahç, Siviglia ed Atalanta) non sono un vanto, ma sono sufficienti per avere esperienza internazionale da testimoniare a tutti i giovani del gruppo. Oggi, infatti, Kjaer è diventato un punto fermo per Pioli e lo sarà sicuramente anche per il Milan che verrà.